RSL svizzera 14/a: il Thun batte in rimonta il Basilea, le altre vincono tutte in trasferta

Alla vigilia della sosta per le nazionali (che vedrà la Svizzera di Petković impegnata alla swissporarena di Lucerna contro il Belgio, per il primato nel proprio girone), si sono disputate le gare valide per la 14/a giornata della Raiffeisen Super League, che aveva in programma lo scontro diretto tra le ultime due in graduatoria e altre gare, tutte comunque interessanti per varie motivazioni, tecniche e di classifica.

Negli anticipi del sabato, oltre alla vittoria del Lucerna a Lugano, della quale abbiamo scritto nei giorni scorsi, bellissima vittoria casalinga (in rimonta) del Thun sul Basilea. Sugli scudi il ticinese Matteo Tosetti, autore di una grande prestazione, culminata con una rete e un assist. Con questa affermazione, i bernesi si portano così a un solo punto dai renani: una situazione di classifica inimmaginabile quest’estate.

E pensare che, al 28′, i rossoblù erano avanti di due gol (centri del solito van Wolfswinkel e Ajeti). Non solo: i padroni di casa si erano fatti parare da Omlin un rigore, calciato da Spielmann. Prima dello scadere, però, Stillhart ha riaperto l’incontro, su assist del Toast. Ad aiutare i bernesi anche una clamorosa svista arbitrale, col direttore di gara che non ha convalidato una rete di Ajeti. Al 54′, Sorgić su rigore ha prima raddrizzato la situazione. Poi Tosetti (70′) e lo stesso Sorgić (78′) hanno regalato ai biancorossi una vittoria clamorosa.

Nelle partite di domenica, lo Young Boys ha sfruttato, anche se non ce n’era troppo bisogno, vinto il vantaggio in classifica, la sconfitta dei rivali, andando a vincere a San Gallo. I Brodisti sono partiti molto forte, passando per primi in vantaggio al 13′ con Kutesa. I biancoverdi, però, hanno continuato ad attaccare, lasciando ai campioni in carica ampi spazi per il contropiede. All’accoppiata Mbabu-Nsame sono così bastati 8′ (18′ e 26′) per rovesciare, a proprio favore, l’incontro.  i gialloneri hanno ribaltato la situazione. Prima del termine della prima frazione, Assalé ha poi messo il risultato in cassaforte. Nella ripresa, all’86’, la seconda rete (su rigore) degli uomini di Zeidler.

Passo falso casalingo, invece, dello Zurigo, che sembrava lanciato verso la seconda piazza. Succede tutto nella ripresa: al 62′ va in gol l’ex Bellinzona Marchesano. A rispondergli, 9′ più tradi, un altro ex della squadra sopracenerina, Kasami. Ci ha poi pensato Fortune, a 8′ dal termine, a decidere l’incontro a favore dei suoi: 3 punti d’oro per i vallesani.

Lo scontro diretto tra le ultime due della graduatoria ha invece visto l’affermazione degli ospiti del Grasshopper, capaci di battere i rossoneri alla Maladière. Le Cavallette, in vantaggio di 3 reti al 65′ (Ngoy 30′, Bajrami 59′ e Pinga 65′) hanno però subito la rabbiosa riscossa del Neuchâtel Xamax, capaci di segnare due reti col bomber Nuzzolo (69′ e 87′). Gli asaalti rossoneri degli ultimi minuti non hanno però portato al pareggio, lasciando così i neocastellani in fondo alla graduatoria.

RSL svizzera – Risultati 14/a giornata

Sabato 10 Novembre

Lugano-Lucerna  1-4  (0-1)     
Thun-Basilea  4-2  (1-2)

Domenica 11 Novembre

Zurigo-Sion  1-2  (0-0)
San Gallo-Young Boys  2-3  (1-3) 
Xamax-Grasshopper  2-3  (0-1)   

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2018/19 – 14/a giornata

Pos.SquadraDiff. retiPunti|Pos.SquadraDiff. retiPunti
1Young Boys+30376Lucerna-418
2Basilea+023|7Lugano-516
3Thun+822|8Sion-414
4Zurigo+120|9Grasshopper-1014
5San Gallo-420|10Xamax-1211

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.