Primera División, 5/a giornata: Racing sempre in testa, il Boca Juniors tiene il passo

-

Quarta vittoria consecutiva per il Racing di Coudet, che può essere soddisfatto dell’atteggiamento della sua squadra. Per la quarta partita infatti l’undici di Avellaneda non subisce gol e l’1-0 firmato Cristaldo sotto il diluvio sul campo del Lanús, spesso risultato nefasto nelle ultime stagioni, conferma la compattezza e la solidità dell’Academia. Coudet ha detto che il suo Racing dovrà giocarsi il primo posto fino alla fine e in effetti al momento sembra proprio la sua squadra quella più accreditata a contendere il successo al Boca Juniors.

Se il Boca Juniors ha trovato anche il portiere, per le altre si fa veramente durissima se non impossibile lottare per il titolo. Nella vittoria per 1-0 a La Paternal contro l’Argentinos Juniors infatti, la parata di Andrada nei minuti di recupero vale tanto quanto il gol di Izquierdoz. Da quando è arrivato in gialloblù, l’ex portiere del Lanús ha subito solo due reti risolvendo molti dei problemi che c’erano la scorsa stagione con Rossi. Gli Xeneizes restano a tre punti di distanza dal Racing e si apprestano a ospitare da favoriti il Cruzeiro per l’andata dei quarti di finale di Copa Libertadores.

Arrivano al grande Clásico nel migliore dei modi River Plate e Independiente, che ottengono entrambe la loro prima vittoria in campionato alla vigilia della sfida che le metterà di fronte al Libertadores de América in coppa. Gallardo ritrova in un sol colpo i gol di Mora (doppietta) e il successo: 4-1 sul San Martín (SJ) al Monumental. Bene anche il Rojo, che con la doppietta di Gigliotti (capocannoniere con quattro reti) travolge il Colón.

L’unica grande che resta al palo è così il San Lorenzo, sconfitto 1-0 a Mendoza dal Godoy Cruz. La rete di Ávalos al 92′ costa a Biaggio il primo ko dopo quattro pareggi. E la panchina inizia a scricchiolare. Per il Tomba invece terzo posto e riscatto immediato dopo la sconfitta sul campo del Talleres.

Sembra essere già finita la magia per Bauza. Il suo Rosario Central infatti, dopo aver vinto le prime tre partite, si è inceppato: se poteva starci la sconfitta sul campo del Racing, il ko in casa 1-0 contro il Defensa y Justicia è un campanello d’allarme.

Ora spazio alla Copa Libertadores mentre intanto Buenos Aires si prepara per domenica: alla Bombonera infatti il Boca ospiterà il River per il primo Superclásico della stagione.

IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA – Luis Rodríguez (Atlético Tucumán). Continua a stupirci anche a trentatré anni questo fantastico attaccante di soli 168 centimetri. El Pulga sforna una splendida tripletta con cui il suo Atlético Tucumán batte il Tigre e porta così i suoi al secondo posto con undici punti, due in meno del Racing capolista. In settimana al Monumental José Fierro arriva il Grêmio per l’andata dei quarti di finale di Copa Libertadaros: chissà che Luis, capitano dell’Atlético con all’attivo 264 presenze in biancoazzurro, non scriva un’altra pagina della sua fantastica storia col Decano.

PRIMERA DIVISIÓN — 5/a giornata 

Venerdì

Estudiantes-Aldosivi  0-2  62′ Pisano, 85′ rig. Chávez
Atlético Tucumán-Tigre  3-0  8′, 41′ rig., 58′ L. Rodríguez

Sabato

Independiente-Colón  3-0  33′ Gigliotti, 86′ Romero, 89′ Gigliotti
River Plate-San Martín (SJ)  4-1  23′ Mora (R), 35′ Mayada (R), 50′ Mora (R), 53′ Erpen (S), 72′ rig. Martínez (R)
Belgrano-Newell’s Old Boys  0-0
Argentinos Juniors-Boca Juniors  0-1  24′ Izquierdoz

Domenica

Patronato-Gimnasia  0-2  25′, 31′ Silva
Vélez-San Martín (T)  1-0  39′ Robertone
Unión-Talleres  2-1  31′ Arias (T), 21′ Troyansky (U), 78′ Soldano (U)
Lanús-Racing  0-1  57′ Cristaldo
Godoy Cruz-San Lorenzo  1-0  90’+2 Ávalos

Lunedì

Huracán-Banfield  3-0  17′ Gamba, 70′ Auzqui, 90′ Roa
Rosario Central-Defensa y Justicia  0-1  74′ Martínez

CLASSIFICA PRIMERA DIVISIÓN ARGENTINA

Riccardo Bozzano
Riccardo Bozzano
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.

MondoPallone Racconta… Addio a Scibilia e Garrone, cavalieri di una volta

Pochi giorni fa sono scomparsi due personaggi del calcio italiano accomunati dall' aver guidato due realtà non di "alta classifica", ma capaci di lasciare...
error: Content is protected !!