Lugano sconfitto dal Monaco, ma si vedono cose buone: 3-5 a Cornaredo

-

Con la fine dell’era Zeman, a Lugano tornano le amichevoli: a inaugurare la stagione, nientemeno che il Monaco di Leonardo Jardim, anch’esso alla prima uscita, dopo una settimana di lavoro. Ne esce una partita brillante, con molti gol, che da qualche indicazione a Manzo per il futuro: 3-5 il finale.

Partenza al piccolo trotto; prima occasione per il Lugano al 6′  ma a Rossi,  smarcato da Bottani solo davanti al portiere avversario, non riesce la conclusione vincente. I bianconeri vanno in gol al 10′ con Črnigoj, che dalla tre quarti indovina l’incrocio deii pali alla destra del portiere avversario: davvero pregevole. Pareggiano gli ospiti al 18′: cross da sinistra di Mendy, testa di Germain e palla alle spalle di Russo: difesa ticinese non proprio impeccabile. Monaco in vantaggio due minuti dopo con Lemar, bravo a mettere in rete anticipando i centrali e Russo, forse un po’ troppo statico nell’occasione. Terza rete per i monegaschi al 36′: Lemar, di nuovo lui, da fuori area, lasciato libero di calciare a rete, scaglia un sinistro a incrociare a mezza altezza, che si infila alla sinistra di Russo, apparso in ritardo. Al 44′ la rete di Falcao per gli ospiti, sostenuto da una claque personale di tifosi colombiani: il centravanti riceve da destra un passaggio rasoterra di Dirar spalle alla porta in area, si gira, e infila con un diagonale alla sua destra Russo, questa volta incolpevole. La rete del sudamericano chiude la prima frazione di gioco.

Ripresa con numerosi cambi da entrambe le parti. Al 63′ rigore per il Lugano per fallu su Guerchadi: trasforma  Šušniar, spiazzando il portiere avversario. Le squadre vengono del tutto sostituite, e il gioco si fa frammentario, con i francesi che tengono palla, e il Lugano che prova a ripartire. Al 76′ vanno ancora in gol i monegaschi, con Carrillo, che riceve a centro area un suggerimento rasoterra di Beneddine. Ma non è finita: Šušniar va in rete al 90′ su suggerimento centrale filtrante di Milosavljević: 3-5.

Lugano- AS Monaco 3-5 (1-4)

Lugano (4-4-2): Russo (70′ Bellante 6); Mobulu 70 Lurati 6), Golemić 5.5 70′ Belometti 6), Sulmoni (Fiori D. 6), Jozinović 5; Mihajlovic 6 (70′ Fiori E. 6), Piccinocchi (46′ Milosavljević 6), Črnigoj 6.5 (46′ Pušič 6), Varone (46′ Rey sv – 49′ Guerchadi 6); Bottani (46′ Ceesay 6.5), Rossi 5 All.: Manzo 6

AS Monaco (4-1-4-1): Badiashile 6 (46′ Sy 6); Mexique (46′ Tasfir 6), Raggi (46′ Diallo 6), Tisserand 6 (46′ Echiejle 5.5 Mendy 6 (Emerson 6); N’Doram 6 (46′ Bakayoko 6), Lemar 7 (46′ Cavaleiro 6.5); Dirar 6.5 (46′ Love 5.5) Mesquita Lopes 6 (46′ Saint-Maximin 6); Germain 6.5 (46′ Carrillo 6.5), Falcao 6 (46′ Boschilia 6). A disp.: Sy, Tasfir, Diallo, Jemerson, Echiejle, Bakayoko, Cavaleiro, Saint-Maximin, Boschilia, Love, Carrillo, Beneddine All.: Joabim 6.5
Arbitro: Luca Gut
Marcatori: 10′ Črnigoj  (L), 18′ Germain (M), 21′ e 36′ Lemar (M), 43’Falcao (M), 64′ Šušniar  (L, rigore), 76′ Carrillo (M), 90′ Šušniar (L)
Note: nessuna 

Silvano Pulga
Silvano Pulga
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.

MondoPallone Racconta… I 70 anni di Gigi Riva, “Rombo di Tuono”

Il 7 novembre compie 70 anni un grande personaggio del calcio italiano, che si è guadagnato stima e rispetto con delle imprese sportive quasi...
error: Content is protected !!