Mondiali pallanuoto Kazan 2015 – Setterosa, i rigori regalano il bronzo

L’Italia conquista la sua tredicesima medaglia in questi Mondiali di nuoto Kazan 2015, l’ottava di bronzo. La porta a casa la Nazionale femminile di pallanuoto. Il Setterosa ha infatti battuto nella finale per il 3°posto l’Australia per 12-10 dopo i tiri di rigore. L’Italia torna quindi sul podio iridato dodici anni dopo Barcellona 2003, quando fu argento. Una gara partita male per il Setterosa, subito sotto 2-0. Poi la rimonta che porta al 5-3 per l’Italia grazie a una doppietta del capitano Tania Di Mario. L’Australia controrimonta riportandosi avanti sul 5-6 e poi sul 6-7, ma poi Di Mario e Aiello fissano il punteggio sul definitivo 7-7. Si va ai rigori. Rigori dove l’Italia scaccia i fantasmi della sconfitta in semifinale contro l’Olanda. Il portiere Teani si oppone al quarto rigore australiano di Buckling. Successivamente, la Garibotti segna il rigore definitivo. Un rigore che vale un importante bronzo mondiale.