Canada 2015, gruppo A: qualificate Canada e Cina, spera l’Olanda

Ieri si sono giocate le ultime partite della fase a gironi del Gruppo A dei Mondiali Femminili di Calcio di Canada 2015: dopo due pareggi, a beneficiare del passaggio del turno sono state le padrone di casa del Canada e la Cina, con l’Olanda che spera nel ripescaggio.

CINA-NUOVA ZELANDA 2-2 (28′ Stott, 41′ rig. Wang Lisi, 60′ Wang Shanshan, 64′ Wilkinson)

La partita tra Cina e Nuova Zelanda è stata una battaglia terminata in pareggio in quel di Winnipeg, pareggio che ha favorito le asiatiche e che ha eliminato le neozelandesi. La prima occasione è stata per le cinesi, con Wang Shanshan che ha impegnato severamente il portiere ospite Erin Nayler, ma a passare in vantaggio sono le oceaniche con Rebekah Stott che sbuca in una selva di gambe e impatta in rete direttamente da un corner. La Cina non ci sta e prima sfiora il pareggio al 34′ con una punizione velenosa di Wang Lisi e dopo raggiunge le avversarie al 41′ per un rigore concesso per fallo di mano in area di Betsy Hassett e trasformato da Wang Lisi con Nayler che per poco non salva il risultato.

Nel secondo tempo la partita sembra più equilibrata ma dopo appena 15′ la Cina passa in vantaggio con Wang Shanshan che raccoglie uno splendido passaggio del capitano Wu Haiyan e batte di testa Nayler: la gioia delle cinesi dura però solo 4′ visto che Hannah Wilkinson pareggia per le Football Ferns trasformando in rete un profondo passaggio di Amber Hearn. La Cina non demorde e potrebbe addirittura portare a casa i tre punti ma prima al 75′ Wang Shanshan, sola in area, spara alto, e poi all’84’ sempre Shanshan trova davanti a se una bravissima Nayler.

CANADA-OLANDA 1-1 (10′ Lawrence, 87′ Van de Ven)

Il gol nel finale di Kirsten van de Ven lancia le padrone di casa in testa al Girone A e lascia alle olandesi la speranza di essere ripescate come migliori terze classificate.

La partita si apre con il Canada che spinge moltissimo e con Sophie Schmidt che centra la traversa, ma le Canucks non devono aspettare molto per il vantaggio dato che al 10′ Lawrence approfitta di un rinvio sbagliato della difesa olandese e si invola verso la porta scaricando in rete da 15 metri. La Lawrence è un autentico spauracchio della difesa olandese e sfiora ripetutamente la rete, mentre dall’altro lato il trio d’attacco olandese, guidato dalla numero 10 Danielle van de Donk, sembra capace di fare qualcosa di più.

Nel secondo tempo le difese riescono a prevalere sugli sforzi dei rispettivi attacchi e il portiere canadese Erin McLeod, per lunghi tratti della partita semplice spettatrice, si deve impegnare all’84’ per salvare sulla conclusione di Manon Melis, ma nulla può contro Van De Ven all’87’ che pareggia il conto. Negli ultimi minuti l’Olanda spinge ma non riesce a segnare e deve accontentarsi del terzo posto nel girone.

MONDIALI FEMMINILI CANADA 2015 – GRUPPO A

Canada 5

Cina 4

Olanda 4

Nuova Zelanda 2