Cesarini porta il Pavia ai play-off! Con il Real Vicenza finisce 1-1

Arrivano i verdetti nell’ultimo turno del girone A di Lega Pro: il Pavia torna ai play-off nove anni dopo assieme a Bassano e Como, fuori dalla corsa l’Alessandria, Novara direttamente in Serie B.

La prima occasione della partita capita a Gomes: il n.9 del Real Vicenza impatta di testa coi tempi giusti ma non indirizza verso Facchin. Vavassori esce dalla panchina per dare le prime indicazioni al 14’: in questo inizio il Pavia comanda il gioco mentre pare subire il gioco delle ali e mezz’ali biancorosse. Al 18’ Cesarini semina il panico sulla destra, salta Piccinni ma Calcagnotto lo atterra e per Capilungo è rigore: dagli undici metri va Soncin, tiro troppo angolato, palla fuori alla destra di Bonato. Cinque minuti dopo è ancora Cesarini che inventa uno straordinario pallonetto che si stampa sul palo, Rosso prova la ribattuta ma Beccaro fa muro. Il Pavia spreca la terza occasione al 34’ e un minuto dopo ne paga le conseguenze: discesa di Lavagnoli, palla per Bardelloni…rete! Real Vicenza avanti 1-0. I padroni di casa potrebbero pareggiare con Pederzoli, gran rasoterra dai venti metri che Bonato devìa.

È ancora il portiere vicentino a rendersi protagonista al 47’ con un bellissimo volo ad allontanare il colpo di testa di Cesarini. La difesa a cinque dei ragazzi di Marcolini regge l’urto del gioco sulle fasce voluto da Vavassori: c’è poca intraprendenza tra le fila biancazzurre, Cesarini è chiuso da una costante tripla marcatura. Sono encomiabili i tifosi del Pavia che non hanno mai smesso di incitare la propria squadra. Quando mancano tredici minuti alla fine Cesarini guadagna un calcio di rigore, forse inventato dall’arbitro: dal dischetto si presenta il n.10, sceglie l’angolo destro e Bonato para. Marchi lavora una palla che serve a Cesarini il quale controlla… rete! Stavolta cambia angolo e trova la via del gol, 1-1, esplode il Fortunati! Era l’ultima occasione di Pavia-Real Vicenza, i lombardi sono ai play-off dopo una lunga cavalcata!

PAVIA-REAL VICENZA 1-1 (0-1)

Pavia (4-4-2): Facchin 6.5; Cardin 6, Abbate 6, Marino 5.5, Angelotti 5.5 (65′ Sabato 6); Cogliati 6, Pederzoli 5.5, Rosso 7, Corvesi 5 (58′ Marchi 6.5); Cesarini 7, Soncin 4.5. A disp.: Fiory, Buongiorno, Carraro, Ghiringhelli. All.: Vavassori 5.5.

Real Vicenza (3-5-2):
Bonato 7.5; Beccaro 6, Calcagnotto 5.5, Piccinni 6; Lavagnoli 7 (54′ Sandrini 5.5), Cristini 6 (56′ Caporali 5), Dalla Bona 6.5, Ungaro 6.5 (88′ Margiotta sv), Chiarello 6.5; Bardelloni 7.5, Gomes 6.5. A disp.: Ziglioli, Malagò, Pavan, Quintavalla. All.: Marcolini 7.

Arbitro:
Capilungo di Lecce.
Marcatori: 35′ Bardelloni (Rea), 83′ Cesarini (Pav).
Ammoniti: Cesarini (Pav); Beccaro (Rea).
Note: 67′ invasione pacifica di un tifoso del Pavia corso ad abbracciare Facchin mentre la squadra era proiettata in avanti; 1821 spettatori per 7500 euro circa d’incasso

Condividi
Zeneize d'adozione. Da sportivo e (presunto) giornalista nasce nei court di tennis folgorato dagli scritti del maestro Gianni Clerici; scopre d'avere un cuore grande così e si dedica anche al calcio.