Francia, D1 Féminine: al via la nuova stagione. Subito bene le grandi, crollo Saint-Etienne

È iniziata la D1 Féminine, il massimo campionato francese di calcio femminile. Gli ultimi giorni di agosto hanno visto la Francia tutta lanciare l’ennesima sfida al Lyon dominatore del campionato, con PSG, Juvisy e altre realtà pronti alla lotta. 

La sensazione, però, è che poco sia cambiato: l’OL era e resta forte e per scippargli il trono ci vorrà qualcosa di speciale. Pronti via e 3-0 al Guingamp, travolto allo Stade de Gerland davanti a poco meno di 3 mila spettatori; reti di Schelin (doppietta) e Hegerberg, nazionale norvegese arrivata in estate dal Turbine Potsdam.

Altrove, il Paris Saint Germain vuole confermare anche in campo femminile il dominio stabilito in Ligue 1: il 5-0 inflitto al malcapitato Arras è poca cosa e certo ci vorranno test più impegnativi, ma mai come stavolta la formazione della capitale ha voglia di vincere. A Charléty, davanti a pochi intimi, la cinquina è servita con doppia Cruz Traña, veterana della Costarica dal 2012 a Parigi, gol di Dali e Asilani.

La presenza di così tante giocatrici di livello internazionale, tra nazionali francesi ed elementi stranieri, nelle prime forze della scorsa stagione potrebbe portare a pensare a una D1 affare a due, tra due squadre troppo forti per le altre, ma lo Juvisy è di un altro avviso e ne ha fatto le spese il Soyaux, battuto 3-0: sarà corsa a tre o almeno proverà ad esserlo.

Nelle zone meno nobili del campionato, qualche faccia nuova: mezzo migliaio di spettatori ha assistito ad Albi-Metz, sfida tra neopromosse. Il verdetto ha premiato le ragazze di David Welferinger, con marcature di Rouzies e Barbance al 54′ e 71′.

E al prossimo turno a Metz arriverà l’OL: benvenute in D1.

D1 Féminine – 1/a giornata

Saint-Etienne-Rodez 1-4
PSG-Arras 5-0
Juvisy-Soyaux 3-0
Albi-Metz 2-0
Issy-Montpellier 1-3
Lyon-Guingamp 3-0

classifica d1 feminine calcio femminile prima giornata

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.