Verso Brasile 2014: l’Estádio das Dunas di Natal

A circa un mese dal via della fase finale dei Mondiali di Brasile 2014, iniziamo la nostra marcia di avvicinamento al calcio d’inizio con la presentazione delle città ospitanti e dei relativi impianti, in cui si disputeranno le 64 partite del torneo. Questo è il turno dell’Estádio das Dunas di Natal.

LA CITTÀ OSPITANTE: Natal (RN)
natal-rio-grande-do-norte-brasil-wiki-pp

Natal – che come termine non è un falso amico e tradotto vuol dire proprio Natale – fu fondata appunto in un 25 dicembre, più precisamente il giorno di Natale del 1599. Con i suoi 800mila abitanti è situata nel nordest del Brasile ed è la capitale dello stato del Rio Grande do Norte.

Bagnata dall’Oceano Atlantico, Natal viene definita la “Cidade do Sol” (città del sole) grazie al suo clima tropicale che le garantisce 300 giorni di sole l’anno con una temperatura media di 28°. Oltre al clima, anche la sua posizione geografica ha contribuito a fare della capitale potiguar un’importante meta turistica internazionale: chi ammira il mare da Natal, difatti, si trova più vicino all’Africa che a San Paolo ed è più prossimo all’Europa rispetto che all’Argentina.

La vicinanza di porto e aereoporto sia al continente africano che a quello europeo ha conferito a Natal un ruolo chiave a livello storico: durante la Seconda Guerra Mondiale, infatti, fu classificata dal Dipartimento di Guerra degli Stati Uniti come uno dei quattro punti strategici più importanti insieme a Suez, Gibilterra e al Bosforo. Proprio il via-vai di soldati americani ha fatto sì che gli abitanti di Natal fossero i primi del Brasile a masticar chewing gum, bere Coca Cola e indossare gli occhiali da sole Ray Ban.

TRADIZIONI CALCISTICHE

Calcisticamente Natal non brilla per risultati: dei suoi tre club principali, América de Natal, ABC e Alecrim – i più importanti e vincenti dello stato, tutti fondati nel 1915 -, solo l’América può fregiarsi di un un trofeo conquistato fuori dai confini statali (la Copa do Nordeste vinta nel 1998). L’ABC, invece, può vantare di essere la squadra brasiliana con il maggior numero di titoli statali vinti (52).

América e ABC attualmente militano in Série B mentre l’Alecrim è in Série D: quest’ultimo, meno vincente rispetto i primi due, ha però avuto l’onore di far vestire la propria maglia – anche se solo per una partita – al re dei dribbling Mané Garrincha (4 febbraio 1968,  successo dell’Alecrim sullo Sport Recife per 1-0).

LO STADIO: Estádio das Dunas

Capienza: 42086 spettatori
Capienza: 42086 spettatori

L’Estádio das Dunas è una struttura di nuova costruzione, edificata nell’area precedentemente occupata dallo stadio João Cláudio de Vasconcelos Machado, detto Machadão, e dall’annessa palestra Humberto Nesi, conosciuta come Machadinho. Inaugurato il 22 gennaio 2014, 29 mesi dopo l’inizio dei lavori, ha una capienza di 31375 spettatori, ampliata a 42086 per la durata dei Mondiali. Il nome scelto, Estádio das Dunas, e la sua conformazione ondulata a simulare le dune della spiaggia richiamano il paesaggio sabbioso di Natal, una delle maggiori attrazioni naturali della città.

Il suo predecessore, il sopracitato Machadão, sin dai suoi primi giorni (1972) aveva ospitato le più importanti sfide andate in scena a Natal; in particolare era stato teatro delle ultime apparizioni in Série A dell’ABC (1985), dell’Alecrim (1986) e dell’América (2007). Per permettere alla capitale del Rio Grande do Norte di esser una delle dodici sedi scelte per ospitare la Coppa del Mondo, serviva dunque una struttura più nuova e moderna: la soluzione trovata è stata appunto demolire il vecchio stadio e la palestra limitrofa per far posto al nuovo complesso multiuso.

LE PARTITE

Nell’Estádio das Dunas verranno disputate quattro gare, tutte della fase a gironi. A chiudere il programma sarà proprio l’Italia: il 24 giugno a Natal, infatti, gli azzurri giocheranno la terza e ultima partita del Girone D contro l’Uruguay.

13/06/2014, ore 18:00; Messico-Camerun (Girone A)
16/06/2014, ore 24:00; Ghana-USA (Girone G)
19/06/2014, ore 24:00; Giappone-Grecia (Girone C)
24/06/2014, ore 18:00; Italia-Uruguay (Girone D)

banner-guida-ai mondiali-copyright-mondopallone-by-michael-paci-vietato-utilizzo-non-autorizzato

STADI – CITTÀ – TRADIZIONI CALCISTICHE – PROGRAMMA PARTITE
Capienza: 76804 spettatori Capienza: 68009 spettatori Capienza: 65807 spettatori Capienza: 64846 spettatori
Rio de Janeiro Brasilia San Paolo Fortaleza
Capienza: 62254 spettatori Capienza: 48849 spettatori Capienza: 48747 spettatori Capienza: 44248 spettatori
Belo Horizonte Porto Alegre Salvador Recife
Capienza: 42968 spettatori Capienza: 42374 spettatori Capienza: 42086 spettatori Capienza: 41456 spettatori
Cuiabá Manaus Natal Curitiba

banner-guida-ai mondiali-copyright-mondopallone-by-michael-paci-vietato-utilizzo-non-autorizzato

Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983, gira gli impianti del centro Italia come Match Reporter (basket, calcio e volley) per Perform Group. Polemico per natura e critico per vocazione.