Rugby League – Ruscica e Boscolo gioielli italiani a Tully (Australia)

Un siciliano e un veneto a Tully, profondo nord del Queensland, Australia. Ruscica e Boscolo pronti a dare lustro al rugby a XIII italiano.

Giovanni Ruscica e Simone Boscolo, giocatori italiani di rugby league in forza ai Tully Tigers, Australia
Foto fornita dai giocatori

Dopo l’inizio di National Rugby League (NRL), Intrust SuperCup e Premiership, prenderà il via nei prossimi giorni la stagione dei campionati australiani provinciali e dei distretti.
Per i colori azzurri, occhi puntati soprattutto sulla Cairns District Rugby League, dove militano i Tully Tigers del nazionale azzurro Simone Boscolo. Il mediano classe 1993, ex Arieti Este e Leoni Veneti, è uno dei veterani dell’Italia ed è stato confermato nel roster dei Tigers dopo l’ottimo 2017. Se all’epoca gli si affiancavano i compagni di nazionale Edoardo Pezzano e Gioele Celerino (oggi ai Queanbeyan Blues di Terry Campese, ndr), ora a tenere alta la bandiera del league tricolore ci penserà anche Giovanni Ruscica, tallonatore degli Spartans Catania e protagonista delle ottime annate dei siciliani a livello di club.

Giovanni gioca mediano di mischia/centro a rugby union, hooker a league – ci ha spiegato Salvatore Pezzano, tecnico degli Spartans e ct dell’Italia Under 19 ed è un elemento di grande qualità. Ha colto al volo l’opportunità offerta della Federazione Italiana Rugby League e si godrà in Australia una bellissima esperienza sportiva e di vita. Sulle orme degli atleti ammirati in maglia Tully nel 2017 e di Simone Boscolo, tuttora in organico, darà un valido contributo alla causa dei Tigers, che si confermano la casa e il punto di riferimento del league italiano in Oceania. La collaborazione e l’amicizia tra FIRL e Tully Tigers, con in testa il presidente Emmy, e da quelle parti ci sentiamo ormai di casa“.


 

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.