Milano-Sanremo 2017 – Sagan, la maledizione continua. La “Classicissima” è di Kwiatkowski

jiris / Shutterstock.com

Il polacco Michał Kwiatkowski (Sky) ha vinto la Milano-Sanremo 2017, 108/a edizione della Classicissima di Primavera. Questa la cronaca della corsa.

Pronti, via e scappano in 10: lo spagnolo Julen Amezqueta (Wilier – Selle Italia), il tedesco Nico Denz (Ag2R – La Mondiale), il russo Ivan Rovny (Gazprom-Rusvelo), il duo della Cannondale-Drapac formato dall’australiano William Clarke e dal lettone Tom Skujins e gli italiani Mattia Frapporti (Androni Giocattoli), Mirco Maestri (Bardiani – CSF Inox), Alan Marangoni (Nippo – Vini Fantini), Umberto Poli (Novo Nordisk) e Federico Zurlo (UAE Team Emirates). I 10 arrivano ad avere un massimo vantaggio di 6 minuti. Il gruppo ha controllato l’azione, annullandola poco prima della Cipressa. La corsa è però esplosa sul Poggio. Dove, a 6 km dall’arrivo,vi è stato l’attacco di Peter Sagan (Bora-Hansgrohe). Il Campione del Mondo riesce quasi a fare la differenza dato che sulla sua ruota rimangono solo in due: Kwiatkowski e il francese Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors). I tre resistono al ritorno del plotone e si giocano la Sanremo allo sprint. Uno sprint dove Kwiatkowski beffa Sagan negli ultimi 20 metri. Per il polacco della Sky si tratta del secondo successo di peso in questa stagione, dopo quello delle Strade Bianche. Per Sagan, invece, è la terza “piazza d’onore” nella sua carriera alla Milano-Sanremo.

Milano-Sanremo 2017, ordine d’arrivo
1) Michał Kwiatkowski (Sky)
2) Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) st
3) Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors) st
4) Alexander Kristoff (Katusha-Alpecin) a 5″
5) Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) a 5″

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.