E’ successo in Europa: Sneijder esalta il Galatasaray, grande lotta in Belgio

Jupiler Pro League (Belgio), 3/a giornata poule scudetto e retrocessione – Si infiamma la lotta per la conquista del titolo nella Jupiler Pro League belga. Dopo un campionato regolare da protagonista assoluto, l’Anderlecht sembra non saper più vincere; i biancomalva colgono il terzo pareggio consecutivo, stavolta in casa contro il Club Bruges, perdendo ancora una volta punti sulle inseguitrici. Va addirittura peggio allo Zulte-Waregem, sconfitto dallo Standard Liegi, mentre il Genk batte il Lokeren e si porta ad una sola lunghezza dalla capolista. Tutto estremamente in bilico dunque, mentre nei due gironi di playoff per la qualificazione all’Europa League Gent e Sporting Charleroi guidano i rispettivi raggruppamenti. Nello spareggio salvezza, infine, colpaccio del Cercle Bruges che batte nuovamente il Beerschot e lo aggancia in classifica a quota sei punti.

CLICCA QUI PER IL REGOLAMENTO DELLA SECONDA FASE DELLA JUPILER PRO LEAGUE

Super League (Grecia), 29/a giornata – Penultima giornata della stagione regolare della Super League greca; tutto o quasi deciso, con il titolo andato già da tempo all’Olympiakos, che impatta 1-1 in casa contro gli eterni rivali del Panathinaikos, mentre saranno Pas Giannina e Atromitos a contendersi la qualificazione alle prossime coppe europee assieme a Paok Saolinicco e Asteras Tripolis, già sicure da una settimana; l’ultima giornata di campionato servirà solo a stabilire i punti di partenza coi quali le squadre si appresteranno a dispuatere i playoff. In zona retrocessione, appurata già da sette giorni la retrocessione del Kerkyra, la situazione di fa tremendamente difficile per l’AEK Atene, una delle nobili del calcio greco. La partita contro il Panthrakikos non è stata conclusa a causa dell’invasione di campo operata dai tifosi gialloneri che hanno costretto l’arbitro a sospendere l’incontro. A meno di clamorose sorprese verranno dati almeno tre punti di penalizzazione che di fatto segna la retrocessione della gloriosa formazione ateniese.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLASUPER LEAGUE CLICCA QUI

Liga I (Romania), 26/a giornata – Pari e patta nel derby di Bucarest tra il Rapid e la capolista Steaua. Un 1-1 che consente ai rossoblu di consolidare il proprio primato e di continuare la corsa solitaria verso l’ennesimo titolo nazionale della sua storia. Colpo di scena, invece, in seconda posizione, dove  l’Astra Giurgiu, protagonista fin qui di una stagione fantastica, perde la seconda gara consecutiva e vede scavalcarsi dal Petrolul Ploiesti, sicuramente la squadra più in forma di questo periodo, che batte senza troppi affanni il fanalino di coda Gloria Bistrita. Solo la matematica mantiene ancora in Liga I il Gloria, mentre c’è qualche speranza in più, ma rimane comunque complicatissima, la permanenza di Drobeta Turnu e Iasi.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA LIGA I CLICCA QUI

Super Lig (Turchia), 29/a giornata – Tutto invariato in vetta ala classifica della Super Lig turca, in una giornata avara di gol, visto che sono state segnate complessivamente solamente dieci reti. Una di queste è quella di Sneijder che regala la vittoria al Galatasaray capolista contro il Karabukspor; tre punti utili alla formazione dello squalificato Terim per mantenere il vantaggio di quattro lunghezze sull’arrembante Fenerbahce, vincitore di misura sull’Eskisehirspor. Bene anche il Besiktas, tornato al successo dopo alcune gare sottotono, mentre in zona salvezza il Mersin è a un passo dalla retrocessione; discorso siverso, invece, per l’Akhisar, corsaro sul campo del Kasimpasa e ora tornato in piena lotta.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SUPER LIG CLICCA QUI

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.