Premier League, 32/a giornata: Aston Villa con il cuore, bene l’Arsenal

Prima parte della 32/a giornata di Premier League, spezzata in due tronconi tra sabato e domenica, dopo la settimana di coppe europee, con la chiusura del Monday Night, lunedì sera, nel derby di Manchester.

Nell’anticipo dell’ora di pranzo, il Southampton va a vincere 2-0 al Madejski Stadium, contro il Reading dell’ex manager Adkins. Un successo, quello del Soton, che permette agli uomini di Pochettino di salire a 37 punti in classifica, togliendosi forse definitivamente dalla lotta per non retrocedere. Lotta nella quale, invece, è ormai ampiamente bloccato il Reading, fermo a fondo classifica a 23 punti e a -8 dalla salvezza, con il rischio di vedere questo margine aumentare dopo le gare di domani.

Il colpaccio, in ottica salvezza, è invece quello dell’Aston Villa che trionfa al Britannia Stadium per 3-1 contro lo Stoke City. Padroni di casa in crisi di risultati e i Villans ne approfittano, con il vantaggio di Agbonlahor in avvio e i gol-vittoria di Lowton e Benteke nel finale, dopo il momentaneo 1-1 di Kightly. Per una volta, dunque, la squadra di Lambert non è vittima di una rimonta negli ultimi minuti e, anzi, proprio allo scadere costruisce il successo che le permette di salire a 33 punti. Ossigeno puro.

Chiude il mini-programma del sabato l’Arsenal, vittorioso in trasferta al The Hawthorns contro il WBA. Gli uomini di Wenger portano a casa i 3 punti grazie a una doppietta del ritrovato Rosicky, mentre i Baggies accorciano le distanze nella fase finale con il rigore di Morison, ma non riescono a completare la rimonta dopo che l’Arsenal rimane anche in 10, per l’espulsione di Mertesacker. L’Arsenal ha ora vinto 6 delle ultime 7 gare di campionato e si ritrova, dopo settimane, nuovamente al quarto posto, con un punto in più del Chelsea, che domani ospiterà il Sunderland.

Sabato
Reading-Southampton: 0-2 (34′ Rodriguez, 72′ Lallana)
Norwich-Swansea: 2-2 (35′ Michu (S), 40′ Snodgrass (N), 60′ Turner (N), 76′ Moore (S))
Stoke City-Aston Villa: 1-3 (9′ Agbonlahor (A), 80′ Kightly (S), 85′ Lowton (A), 90′ Benteke (A))
WBA-Arsenal: 1-2 (20′ e 50′ Rosicky (A), 71′ Morison (W))

Domenica
Liverpool-West Ham: 0-0
Tottenham-Everton: 2-2 (1′ Adebayor (T), 15′ Jagielka (E), 53′ Mirallas (E), 87′ Sigurdsson (T))
Chelsea-Sunderland: 2-1 (45′ aut. Azpilicueta (S), 47′ aut. Kilgallon (C), 55′ Ivanovic (C))
Newcastle-Fulham: 1-0 (90′+3 Cisse)
QPR-Wigan: 1-1 (85′ Rémy (Q), 90′+4 Maloney (W))

Lunedì
Manchester United-Manchester City1-2 (51′ Milner (C), 59′ Jones (U), 78′ Agüero (C))

PER VEDERE LA CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.