Malaga e Borussia Dortmund non riescono a superarsi. Alla “Rosaleda” è 0-0

Termina a reti bianche la gara d’andata dei quarti di finale della Champions League tra il Malaga ed il Borussia Dortmund; alla “Rosaleda” spagnoli e tedeschi danno vita ad una gara piacevole, ricca di occasioni da gol e ben giocata da entrambe le squadre. Usando un gergo pugilistico, ai punti avrebbe vinto la formazione ospite di mister Klopp, ma l’imprecisione dei calciatori gialloneri e le buone parate del portiere iberico Willy hanno determinato il risultato finale; discorso qualificazione rimandato alla prossima settimana, quando al “Westfalenstadion” ci sarà la gara di ritorno.

Mister Pellegrini si affida in attacco alla coppia sudamericana Saviola-Julio Baptista per cercare di scalfire le certezze di un Borussia Dortmund che si schiera con i suoi uomini migliori, fatta eccezione per l’infortunato Hummels. Ritmi alti e tante emozioni nel primo tempo della “Rosaleda”, con occasioni da una parte e dall’altra, ma chiuso sullo 0-0; clamoroso in particolare il doppio errore di Gotze che solo davanti al portiere avversario Willy si fa ipnotizzare dall’estremo difensore degli spagnoli, bravissimo nell’opporsi al numero 10 giallonero. Sul fronte iberico, invece, è Julio Baptista a creare il pericolo maggiore per un attento Weidenfeller, super nello sventare un colpo di testa dell’ex romanista. Gara che si mantiene piacevole anche in una ripresa in cui è ancora il Borussia Dortmund ad avere le occasioni migliori, ma la porta iberica sembra stregata per gli uomini del mago Klopp, come quando Lewandowski sbaglia una comoda opportunità sparando a lato. Ancora Gotze ha sui piedi la palla dell’1-0, ma il talentuoso calciatore tedesco chiude troppo l’angolo sfioranado il palo; sul fronte opposto, invece, sono Isco e Antunes ad andare vicini al vantaggio, ma il risultato non cambia. Alla “Rosaleda” termina a reti inviolate: discorso qualificazione rimandato alla gara di ritorno.

IL TABELLINO
MALAGA-BORUSSIA DORTMUND: 0-0
Malaga
(4-4-2): Willy 7; Gamez 6, Weligton 5,5, Demichelis 6, Antunes 6,5; Joaquin 6,5, Toulalan 6, Iturra 5,5, Isco 6,5 (85′ Duda s.v.); Saviola 6,5 (68′ Portillo 5,5), Julio Baptista 6 (76′ Santa Cruz 6). A disp.: Kameni, Lugano, Sergio Sanchez, Camacho. All.: Pellegrini.
Borussia Dortmund
(4-2-3-1): Weidenfeller 6,5; Subotic 6, Piszczek 5,5, Felipe Santana 6,5, Schmelzer 6; Kehl 6 (80′ Bender s.v.), Gundogan 7; Gotze 5,5 (92′ Kirch s.v.), Reus 5 (69′ Schieber 6), Grosskreutz 6,5; Lewandowski 5,5. A disp.: Langerak, Leitner, Nuri Sahin, Bittencourt. All.: Klopp.
Arbitro:
Erikson (Danimarca)
Note: ammoniti:
Antunes, Weligton, Iturra (M), Grosskreutz (B); espulsi: –

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.