Imolese femminile, intervista al capitano Federica Funiciello

Approfittando della sosta del campionato è stata intervistata la capitana dell’Imolese femminile Federica Funiciello: due parole sul campionato, sugli eventi futuri e su quelli passati.

A cosa è servita la pausa? Ci voleva?

“La pausa ci è servita per ricaricare le batterie e per recuperare da un po’ di acciacchi. Direi che ci voleva proprio per questo”.

Doppio turno casalingo. Come sfruttarlo al meglio?

“Per sfruttare al meglio questo doppio turno in casa dovremo sicuramente non sottovalutare i nostri avversari e non guardare la classifica. Dovremo lavorare con serietà, impegnarci al massimo in settimana”.

Partiamo dal Bocconi Team. Che squadra è? Che partita ti aspetti?

“Il Bocconi è una buona squadra, magari non spiccano per individualità ma hanno un’ottima organizzazione di squadra”.

Che ricordi hai dell’andata?

“All’andata la partita è stata equilibrata. Noi avevamo la formazione un po’ in emergenza. Non ci furono grandissime occasioni per nessuna delle due squadre, la partita fu molto combattuta a centrocampo”.

La partita col Gordige cosa vi ha insegnato?

“La partita col Gordige ci ha insegnato l’importanza di lottare fino all’ultimo minuto e che, anche quando non si vive una domenica particolarmente brillante, si può portare a casa il risultato se si mette in campo la giusta carica agonistica”.

Gli obiettivi sono sempre gli stessi? Quali?

“L’obiettivo a inizio stagione era quello di crescere come squadra sia dal punto di vista del gioco che dal punto di vista mentale e del carattere. Inoltre volevamo migliorare il risultato dell’anno scorso. Per ora direi che siamo in linea con gli obiettivi che ci siamo prefissati e quindi continuiamo a lavorare per arrivare a fine stagione avendoli raggiunti”.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it