Il calcio femminile contro la violenza sulle donne

70 città italiane hanno risposto all’appello di Eve Ensler e alla campagna globale ONE BILLION RISING: associazioni, comitati, scuole e movimenti da tutta Italia parteciperanno il 14 febbraio 2013 a una danza di protesta contro la violenza sulle donne, unendosi idealmente a un miliardo di persone in189 paesi del mondo.

Sostiene Ensler che “in tutto il pianeta una donna ogni tre subirà violenza“, quindi un miliardo di donne. Contro questa violenza la risposta è ballare, come gesto per ribadire la libertà del corpo della mente e dell’anima e come gesto di ribellione contro la violenza.

Migliaia di organizzazioni hanno aderito a ONE BILLION RISING, da Amnesty International a Se Non Ora Quando? e tanti testimonial d’eccezione: Robert Redford, Yoko Ono, Naomi Klein, Jane Fonda, Anne Hathaway, Vandana Shiva, il Dalai Lama.

Il Bardolino Verona Calcio Femminile attraverso la testimonial e attaccante gialloblu Marta Mason, prende parte attiva all’iniziativa proposta da ONE BILLION RISING contro la violenza sulle donne. La società è lieta di essere stata contattata per promuovere un evento, così importante e di grande sensibilizzazione, riguardante una tematica quanto mai cara all’intero movimento del calcio femminile.

Per chi volesse sapere di più su questa manifestazione, può andare sul sito http://obritalia.livejournal.com www.facebook.com/groups/onebillionitalia
.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it