Le pagelle di Juventus-Sampdoria : implacabile Icardi, giornata no per Buffon

logo juventusJUVENTUS

Buffon 5: Dopo un primo tempo da spettatore, nella ripresa Icardi lo trova impreparato per ben due volte. Giornata no.

Barzagli 6.5: Il migliore della difesa bianconera, agisce con la consueta eleganza ed un buon tempismo.

Bonucci 5.5: Soffre la velocità della coppia offensiva avversaria e va spesso in affanno.

Peluso 5: Esordio da incubo per l’ex atalantino che viene sistematicamente saltato da Eder e spesso deve ricorrere al fallo.

Padoin 6: Presidia la fascia di competenza con ordine, senza però mai affondare con decisione.

Pogba 5.5: Non entra mai completamente in partita e alla distanza Obiang riesce a vincere il duello con lui per il dominio fisico a centrocampo. (Giaccherini 5.5: Venti minuti anonimi per il folletto bianconero)

Pirlo 5.5: Non riesce a mettere in mostra appieno le sue geometrie sopraffine, ma soprattutto regala a Gastaldello il pallone da cui nasce il pareggio.

Marchisio 6.5: Il solito lottatore indomabile. Si guadagna il rigore con un buon inserimento in area e nel finale stringe i denti nonostante un infortunio.

De Ceglie 6: Inizia molto bene, spingendo con costanza sulla fascia sinistra, ma nel secondo tempo i cambi di Delio Rossi lo imbrigliano. (Vucinic 6: Colpisce una traversa e sbaglia una buona occasione, ma l’impatto sul match tutto sommato c’è.)

Giovinco 6: Nel primo tempo crea più di un pericolo nell’area blucerchiata e trasforma con freddezza il rigore. Ma nel secondo tempo non ne azzecca una, facendo spazientire lo Juventus Stadium.

Matri 5.5: Chi si aspettava la replica del match contro il Cagliari rimane deluso. Si vede solo in occasione di una mischia in area. (Quagliarella 5.5: Non fa molto di più del suo compagno di reparto.)

All. Conte 5.5: Questa volta la Juventus perde proprio per la mancanza di quella grinta e quella determinazione che sembrava essere ormai un marchio di fabbrica e che il suo allenatore gli ha sempre trasmesso.

 

Sampdoria logoSAMPDORIA

Romero 6.5: Nel primo tempo nega il gol a Giovinco e Matri e non può nulla sul rigore. Prestazione nel complesso positiva.

Gastaldello 7: Partita maiuscola del difensore blucerchiato, che chiude sempre alla perfezione sugli attaccanti avversari e in più lancia Icardi in occasione del pareggio.

Palombo 6.5: Fa una discreta figura in un ruolo che non è il suo.

Costa 6.5: Difende con ordine e fa il suo anche quando nella ripresa viene spostato a sinistra.

Berardi 4: Una mezz’ora disastrosa: regala ingenuamente il rigore del vantaggio e si fa espellere prendendo la seconda ammonizione con un fallo altrettanto ingenuo a centrocampo.

Obiang 6.5: Infaticabile motorino di centrocampo. Se la Sampdoria soffre poco l’inferiorità numerica, il merito è soprattutto del suo dinamismo.

Poli 6.5: Dominatore del centrocampo. Non sbaglia un solo contrasto ed è sempre lucido nei suoi appoggi. Peccato che non sia altrettanto lucido sottoporta, dove spreca almeno un paio di palle ghiotte.

Krsticic 6: Qualche buono spunto e tanta corsa. Complessivamente, una buona prova. (Tissone sv)

Estigarribia 6: Qualche spunto in velocità, ma niente di particolarmente pericoloso. Viene sacrificato da Rossi all’intervallo. (De Silvestri 6: Entra per dare un assetto più equilibrato alla sua squadra e non demerita.)

Eder 7: Nel primo tempo non trova troppi spazi, ma nella ripresa, specie dopo il pareggio, diventa devastante. Ubriaca Peluso a ripetizione e sforna palle gol a getto continuo, prima di lasciare il campo stremato. (Munari sv)

Icardi 7.5: Giornata da incorniciare per il giovane attaccante. Sul primo gol Buffon ci mette del suo, ma sul secondo è bravissimo a trovare la soluzione più efficace. È in crescita e si vede.

All. D. Rossi 7: La partita si era messa nel peggiore dei modi, ma lui è bravissimo a trovare nell’intervallo il giusto equilibrio per far male nella ripresa.

 

Condividi
Nato a Sora (FR) il 20 gennaio 1990, ma residente a Roma per motivi di studio. Appassionato di calcio italiano e internazionale, con un debole per le curiosità statistiche e i campionati scandinavi.