Cassano: “Ho detto 3 volte no alla Juve. Prandelli? Non so perché…”

Intervistato nel corso di Che tempo che fa su Rai3 Antonio Cassano ha parlato a ruota libera di se stesso, del passato e del presente non risparmiando una buona dose di frecciate rivolte sopratutto al ct azzurro Prandelli e alla Juventus. Sul primo Cassano dice con schiettezza: “Non so perché sono a casa, ma la cosa che mi irrita di più è che i giornalisti sapessero con 5 giorni d’anticipo che non sarei stato chiamato. Spero ancora di andare al Mondiale, ma se non accadrà non ne farò un dramma, vorrà dire che salterò anche il terzo”. L’attaccante dell’Inter ha poi svelato di aver rifiutato la Juventus e di essere felice in nerazzurro: “Ai bianconeri ho detto no per tre volte: lì vogliono solo soldatini che vanno sempre dritti su dei binari, mentre io sono uno che ogni tanto deve scartare a destra o a sinistra. Non avrebbe fatto per me quell’ambiente. All’Inter sono invece felice, questa squadra è sopra il cielo e devo ringraziare Stramaccioni, che spero non abbia fatto la fesseria più grande della sua vita, e Moratti che hanno messo la faccia per me. Spero di ricambiarli sul campo”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.