Ecco i candidati per la panchina della Russia

La Federazione russa ha pubblicato sul proprio sito i possibili allenatori per il dopo Advocaat. Andiamo ad analizzare le chanche di ognuno, con tutti i pro e i contro che comporterebbe una loro scelta.

Marcello Lippi 5%– Ha appena firmato col Guangzou, e difficilmente lascerebbe un ambiente che già lo sta amando ed un campionato relativamente privo di responsabilità. Non appare tra l’altro come l’uomo giusto per questa selezione. Pressochè impossibile un doppio incarico per il coach italiano.

Rafael Benitez 25%– E’ uno dei nomi più in voga, e probabilmente uno dei maggiori favoriti per il posto. Ha esperienza internazionale da vendere, è però tutto da vedere in una realtà completamente diversa e, peraltro, alla guida di una nazionale.

Pep Guardiola 10%– La prima scelta della federazione. Bisogna però vedere cosa ne pensa lui: sarebbe un’ avventura totalmente nuova e dove, forse, ha solo da perdere.

Anatoly Byshovets 1%– Sebbene non alleni da anni, il suo nome finisce sempre nei possibili allenatori di ogni squadra. Da tempo si limita a criticare nelle trasmissioni sportive o sui giornali; improbabile il suo arrivo, e soprattutto sarebbe una scelta totalmente autolesionista.

Valery Nepomnyaschnij 1%– Tutti hanno sorriso nel leggere il suo nome, anche lui, tanto che egli stesso l’ha definito un “bello scherzo”. Simpatico cultore di calcio, conta innumerevoli esperienze nel suo passato da allenatore. Non allena più da una stagione, dopo tre anni al Tom Tomsk.

Fabio Capello 25%-Tutto lascia presagire che sia lui il candidato principale. E dopo il disastro con l’Inghilterra non è che sia una buona scelta…sebbene rimangano indiscussi i suoi successi a livello di club

Yuri Krasnozhan e Valeri Gazzaev 10%- Se la scelta deve cadere su un russo, deve essere uno di questi due. Soprattutto il secondo può far valere un’ invidiabile carriera da coach, anche in campo internazionale

Nikolay Pisarev 1%– Rimarrà all’Under 21.

Harry Redknapp 5%– Difficile vederlo in Russia, e poi ritroverebbe Pavlyuchenko…

Andrey Kobelev 2% Per l’ex Dinamo le chance sono poche….anche se è un coach giovane e di grande qualità

Yuri Semin 5% Allenatore di indiscussa esperienza, metterebbe in riga tante teste calde. Ma in Russia ha già “toppato” con la Lokomotiv.

Marcelo Bielsa 10% Altro nome di spessore. Il problema sarà risolvere il contratto con l’Athletic

Questo prospetto, redatto sulla base di sensazioni, conoscenze e fonti vicine, è purtroppo soltanto puramente indicativo, poichè molte variabili possono intercorrere da qui al 20, giorno di Mordovia-Lokomotiv e dell’annuncio ufficiale; i desideri dei dirigenti federali potrebbero esseri non soddisfatti e allenatori che qui figurano con percentuali bassissime potrebbero profilarsi come uniche alternative possibili.

Non può e non deve essere una scelta affrettata. C’è un mondiale in casa da cominciare a preparare e devono essere fatte decisioni drastiche. Un ciclo è finito, e alcuni giocatori sono da tagliare.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it