Russia, cambia la regola sugli stranieri

 

Il comitato esecutivo della RFU ha stabilito che per la prossima stagione si potranno inserire sette giocatori stranieri in campo. Il precedente limite era di sei, ma esso si è rivelato controproducente per la crescita dei club russi, costretti a gestire oculatamente il mercato estero.

E’ giusto raccontare un episodio curioso a riguardo: nel 2009 in Lokomotiv-Zenit 1-1 Dick Advocaat infranse questa regola, inserendo nel finale il forte attaccante turco Fatih Tekke per Pogrebnyak. In pochi capirono l’immediata sostituzione di Krizanac, croato, con Shirokov: a fine partita però si scatenò il putiferio, ma nonostante ciò lo Zenit la passo liscia.

Potrebbero esserci però nuovi stravolgimenti, dato che a breve potrebbe essere eletto come presidente della federazione Vitaly Mutko, il quale pare deciso a ristabilire il precedente limite.

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it