Serie B, il Pescara vince in dieci. Frenano Torino e Sassuolo

Nonostante il terzo pareggio consecutivo, il Torino resta saldamente al comando della classifica della Serie Bwin dopo 16 giornate. Con lo 0-0 di Crotone, i granata mantengono tre punti di vantaggio sull’accoppiata Sassuolo-Pescara.

I neroverdi si salvano al 94’ grazie a Marchi contro il Brescia, passato in vantaggio dopo 18 minuti con il rigore di Jonathas ma rimasto in dieci a inizio ripresa per l’espulsione di Budel. In inferiorità numerica dopo 22 minuti, il Pescara riesce ugualmente a battere il Gubbio all’Adriatico. La formazione di Zeman passa al 17’ con Balzano ma viene raggiunta sei minuti dopo dal penalty trasformato da Greffiedi (espulso Capuano nell’azione del rigore). Decide al 52’ una prodezza di Ciro Immobile, al nono centro stagionale.

Non si ferma il Verona, che sbanca Empoli 3-1 e aggancia al quarto posto il Padova, sconfitto a sorpresa all’Euganeo dal Grosseto. Abbate e Jorginho indirizzano già dopo mezzora la partita dalla parte degli scaligeri. Il solito Tavano riapre la partita all’88’ con l’11° centro personale ma è Halfredsson nel recupero a far scorrere i titoli di coda. Un rigore di Sforzini dopo 10 minuti condanna il Padova alla prima sconfitta interna dopo 9 mesi. Cade in casa anche il Varese, sconfitto sempre per 1-0 dal Cittadella, che espugna l’Ossola grazie a Schiavon. Si chiude con tanta amarezza l’esordio di Inchini sulla panchina della Sampdoria, che a Bari va in vantaggio di un gol e di un uomo ma viene raggiunta a 10 dal termine da Borghese e si allontana ulteriormente dalla zona playoff.

Terzo 2-2 consecutivo per la Juve Stabia, che sciupa due volte il vantaggio e viene fermato anche dal Modena. Stanco risponde a Mezavilla, Di Gennaro su rigore replica a Tarantino. Pareggio per 2-2 anche tra Nocerina e Vicenza. Castaldo e Sacilotto portano avanti i rossoneri, ma negli ultimi 13 minuti Abbruscato e Bastrini regalano un punto insperato ai veneti.

(Fonte:  Sportitalia)

Condividi
Nato a Sesto San Giovanni (MI) il 12 agosto 1979, è laureato in Scienze Politiche. Collaboratore di Sportitalia, in passato ha collaborato con siti e giornali sportivi ed è stato il responsabile della sezione calcio del sito di Eurosport.