Asunción Premier Padel P2; Coello e Tapia sul trono, Brea-Gonzalez inarrestabili

-

Una serie vincente prosegue, una no. Delfi Brea e Bea Gonzalez confermano il loro momento magico, vincendo ad Asunción il loro quarto torneo consecutivo, tutti di categoria P2: dopo Puerto Cabello, Bruxelles e Siviglia, ecco il trionfo alla ueno SND Arena. Nella finale maschile, invece, ecco il ritorno di Arturo Coello e Agustin Tapia, che fermano a due la serie di tornei vinti da Fede Chingotto e Ale Galan e tornano a conquistare un titolo, il quarto stagionale, che mancava da Puerto Cabello. Ancora un grande successo di pubblico per il circuito Premier Padel, con il campo centrale di Asunción pieno di tifosi e con la presenza, tra gli altri, dell’ex calciatore e leggenda argentina Martin Palermo, oggi allenatore dell’Olimpia Asunción.

UOMINI Quasi due mesi dopo l’ultima vittoria, in Venezuela, Arturo Coello e Agustin Tapia sono tornati ad alzare un trofeo. Lo hanno fatto contro Fede Chingotto e Ale Galan al termine di una finale durata due ore e terminata 6-1 3-6 7-6. La partita sembrava tutta in discesa per Coello e Tapia, capaci di vincere i primi cinque game e di chiudere il primo set perdendone soltanto uno. Poi, però, è uscita la ‘Chingalan’, che proprio a Puerto Cabello aveva perso l’unica partita da coppia, in finale contro Coello e Tapia. Break nel sesto game e match deciso al terzo set, caratterizzato da tanti break, con Chingotto e Galan che sembravano pronti a vincere ancora: sul 5-4 e servizio, però, è uscita fuori tutta la classe di Agustin Tapia, che ha allungato il match portandolo poi a un tiebreak dominato 7-1 dal numero 1 del ranking FIP Arturo Coello e da un Tapia che con questa vittoria torna al numero 2 scavalcando Galan. “Voglio chiedere scusa ad Arturo per quando non sono stato un buon compagno di squadra – le parole di Tapia –. Devo imparare da lui in questo senso. Ma oggi voglio mandare il mio saluto a Fernando Belasteguin, che oggi compie gli anni ed è stato molto importante per noi e per il padel. È il migliore della storia”. Coello invece ha fatto una confessione: “Dopo le due sconfitte non abbiamo dormito pensando a come affrontare questa coppia”.

DONNE Se Chingotto e Galan hanno perso dopo due finali vinte di fila, prosegue nel tabellone femminile il momento magico di Delfina Brea e Bea Gonzalez, al quarto titolo P2 consecutivo. L’argentina e la spagnola, in finale, hanno superato 6-3 7-5 Gemma Triay e Claudia Fernandez, che devono ancora rimandare l’appuntamento con il loro primo successo da coppia. Con quella di Asunción, sono 16 vittorie consecutive per Delfi e Bea, che nel primo set sono partite meglio, imponendo subito il loro gioco. Nel secondo, invece, ben sette break su 12 turni di servizio, con Triay e Fernandez che si sono trovate a servire sul 5-4 con la possibilità di portare il match al set decisivo. In quel momento, però, è arrivato il break delle numero 2 del tabellone, che con tre game consecutivi hanno celebrato il loro trionfo. “Siamo molto felici – le parole delle due vincitrici –. Stiamo facendo un grande lavoro in campo e credo si stia vedendo”. Delfi ha poi aggiunto: “Ora per me arriva una settimana speciale, la più bella dell’anno. Non vedo l’ora di giocare in casa”.

Il circuito resta in Sudamerica, con due P1 consecutivi: prima quello di Mar del Plata (Argentina) al via oggi, poi quello di Santiago (Cile), con 2.000 punti complessivi nel ranking FIP in palio. Lo show continua.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

MondoPallone Racconta… Verona tricolore in…rosa !

Quest'anno Verona ha festeggiato il trentennale dello storico Scudetto 1984-85, una bellissima favola sportiva destinata a durare nel tempo. Su quel successo e sui...
error: Content is protected !!