Aspettando Euro 2024 – Le magnifiche 24: Portogallo

-

COME SI È QUALIFICATA

Vincitore del gruppo J, a punteggio pieno, con 36 gol fatti e appena 2 subiti (dalla Slovacchia seconda classificata). Con 10 reti, Cristiano Ronaldo è stato capocannoniere del raggruppamento.


NELLE EDIZIONI PRECEDENTI

L’apoteosi dell’edizione 2016.

Nona partecipazione al torneo. Dall’esordio nel 1984 ha portato a casa performance quasi sempre ottime, con 4 approdi in semifinale. Nel 2016 il trionfo in Francia, deciso dal gol di Éder ai padroni di casa transalpini.


LA STELLA

Cristiano Ronaldo, 39 anni. Ancora lui: impossibile far finta di nulla. CR7 è ancora il più influente tra i calciatori portoghesi, nonostante il doratissimo esilio arabo. 10 gol nelle qualificazioni e desiderio di competizione ancora vivo. Ogni menzione alla sua carriera è semplicemente superflua.


DA SEGUIRE

João Neves, 19 anni. Gioiellino del calcio portoghese, lanciato da Schmidt nel Benfica. Centrocampista centrale molto maturo per la sua età, tecnica di prim’ordine e personalità da vendere.


IL C.T.

Roberto Martínez, 50 anni. Cultore estremo del possesso palla. Il suo fortissimo (senza trofei) Belgio è caduto al primo turno in Qatar, dopo pochi giorni è diventato ct del Portogallo. Una campagna di qualificazione perfetta: ha vinto finora 11 dei 12 incontri sulla panchina dei lusitani.


PROBABILE FORMAZIONE

(4-3-3): Diogo Costa; João Cancelo, António Silva, Rúben Dias, Diogo Dalot; Vitinha, Palhinha, Bruno Fernandes; Bernardo Silva, Cristiano Ronaldo (Gonçalo Ramos), Rafael Leão (João Félix).


LA ROSA

PORTIERI

  • DIOGO COSTA (Diogo Meireles da Costa), 19.9.1999, Porto | Titolare del Porto da 3 stagioni, aveva preso il posto di Rui Patricio in Qatar e ha confermato il suo status anche con Martínez ct.
  • JOSÉ SÁ (José Pedro Malheiro de Sá), 17.1.1993, Wolverhampton (ING) | Ha militato con Marítimo, Porto e Olympiacos prima di arrivare in Inghilterra. Presente al Mondiale 2022, ha debuttato in Nazionale a novembre contro il Liechtenstein.
  • RUI PATRICIO (Rui Pedro dos Santos Patricio), 15.2.1988, Roma (ITA) | Il totem tra i pali lusitani degli ultimi 15 anni. Campione d’Europa 2016, ha giocato in precedenza con Sporting e Wolverhampton. Ha perso il posto nella Roma a favore di Svilar.
  • SAMUEL SOARES (Samuel Jumpe Soares), 15.6.2002, Benfica | Prodotto del vivaio del Benfica, titolare della Nazionale Under 21. Ha radici familiari in Guinea-Bissau. Un giovane per il futuro.

DIFENSORI

  • ANTÓNIO SILVA (António João Pereira de Albuquerque Tavares da Silva), 30.10.2003, Benfica | Centrale. Dopo aver ben figurato nella squadra riserve del Benfica, ha conquistato prima squadra e Nazionale. Presente in Qatar.
  • DANILO PEREIRA (Danilo Luís Hélio Pereira), 9.9.1991, Paris Saint-Germain (FRA) | Centrale o centrocampista difensivo. Anche lui cresciuto nel Benfica, è diventato professionista in Italia. Ha giocato anche in Grecia e Olanda.
  • DIOGO DALOT (José Diogo Dalot Teixeira), 18.3.1999, Manchester United (ING) | Laterale destro o sinistro. Un prodotto delle giovanili del Porto, di proprietà del Manchester e con un passaggio nel Milan 2020-21. Veloce, tecnico e forte fisicamente.
  • DIOGO LEITE (Diogo Filipe Monteiro Pinto Leite), 23.1.1999, Union Berlino (GER) | Centrale. Ha iniziato pure lui nel Porto, trasferendosi a Berlino nel 2022. Nel gruppo del Mondiale 2022, ha vinto l’Europeo Under 17 nel 2016.
  • GONÇALO INÁCIO (Gonçalo Bernardo Inácio), 25.8.2001, Sporting Lisbona | Centrale. Scuola Sporting, ha debuttato da professionista nel 2020. Senso della posizione, contrasti e senso dell’anticipo sono le sue qualità principali.
  • JOÃO CANCELO (João Pedro Cavaco Cancelo), 27.5.1994, Barcellona (SPA) | Laterale sinistro, adattabile sulla corsia opposta. Stabilmente da anni tra i più quotati in circolazione nel suo ruolo, in prestito per la seconda stagione di fila.
  • JOÃO MÁRIO (João Mário Neto Lopes), 3.1.2000, Porto | Laterale destro. Da sempre nel Porto, ha vinto ben 8 titoli con il club negli ultimi anni. Ha debuttato in Nazionale a novembre contro il Liechtenstein.
  • NÉLSON SEMEDO (Nélson Cabral Semedo), 16.11.1993, Wolverhampton (ING) | Esterno di fascia destra. Dal Benfica al Barcellona nel 2017, è nei Wolves dal 2020. Giocatore veloce, specialista del dribbling e intelligente dal punto di vista tattico.
  • NUNO MENDES (Nuno Alexandre Tavares Mendes), 19.6.2002, Paris Saint-Germain (FRA) | Laterale sinistro. Prodotto del vivaio Sporting, ha fatto parte delle spedizioni a Euro 2020 e in Qatar. Ha iniziato a giocare come centrocampista offensivo.
  • PEPE (Kepler Laveran de Lima Ferreira), 26.2.1983, Porto | Centrale, punto fermo del Portogallo con cui ha disputato 4 Europei e altrettanti Mondiali. Quasi 900 gare da professionista, rimarrà nell’immaginario tra i più ruvidi e talvolta scorretti difensori.
  • RAPHAËL GUERREIRO (Raphaël Adelino José Guerreiro), 22.12.1993, Bayern Monaco (GER) | Esterno sinistro, nato in Francia. Di piccola taglia (170 cm), salterà l’Europeo dopo essersi infortunato gravemente il ginocchio pochi giorni fa.
  • RÚBEN DIAS (Rúben dos Santos Gato Alves Dias), 14.5.1997, Manchester City (ING) | Centrale. Colonna del Manchester City pigliatutto di Guardiola, giocatore solido, bravo con entrambi i piedi e nel gioco aereo. Grande personalità.
  • TOTI GOMES (Tote António Gomes), 16.1.1999, Wolverhampton (ING) | Centrale o esterno sinistro. Cresciuto nell’Estoril, ai Wolves dal 2020 con un prestito biennale al Grasshoppers. Ha indossato la sua prima maglia della Nazionale a novembre, contro il Liechtenstein.

CENTROCAMPISTI

  • BERNARDO SILVA (Bernardo Mota Veiga de Carvalho e Silva), 10.8.1994, Manchester City (ING) | Uno dei più in vista tra i centrocampisti attuali: creativo, tecnico, efficace, versatile. Prodotto del vivaio del Benfica e messosi in mostra nel Monaco, milita nel City dal 2017.
  • BRUNO FERNANDES (Bruno Miguel Borges Fernandes), 8.9.1994, Manchester United (ING) | Un’altra stella del centrocampo portoghese: elemento di spiccate doti offensive, noto per visione di gioco, tocco di palla, tecnica. In grado di trovare la rete con frequenza e assistere i compagni d’attacco con qualità di primo livello.
  • JOÃO NEVES (João Pedro Gonçalves Neves), 27.9.2004, Benfica | Eccolo, il gioiellino in rampa di lancio. Faccia pulita, estremamente maturo per la sua età, rapido di cervello e nelle giocate. Ha esordito in Nazionale a ottobre: gli viene pronosticato, a ragione, un futuro luminoso.
  • JOÃO PALHINHA (João Maria Lobo Alves Palhares Costa Palhinha Gonçalves), 9.7.1995, Fulham (ING) | Centrocampista specialista della fase difensiva, cresciuto nello Sporting al secondo anno nel Fulham. Specialista nei contrasti e nel recupero palla, con personalità.
  • MATHEUS NUNES (Matheus Luiz Nunes), 27.8.1998, Manchester City (ING) | Nato a Rio de Janeiro e arrivato in Portogallo all’età di 12 anni. Impeccabile nel passaggio, possiede senso dell’anticipo e i tempi giusti per affondare l’inserimento offensivo.
  • OTÁVIO (Otávio Edmilson da Silva Monteiro), 9.2.1995, Al Nassr (ASA) | Pure lui nato in Brasile, Paese rappresentato fino all’Under 20. In Portogallo dal 2014, ha optato per difenderne i colori nel 2021. Presente nei 26 al Mondiale in Qatar.
  • RÚBEN NEVES (Rúben Diogo da Silva Neves), 13.3.1997, Al Hilal (ASA) | Centrocampista difensivo scuola Porto. 6 campionati nel Wolverhampton, ha scelto l’Arabia Saudita nel 2023. Vicino alle 50 presenze in Nazionale, possiede un buon tiro dalla distanza.
  • VITINHA (Vítor Machado Ferreira), 13.2.2000, Paris Saint-Germain (FRA) | Pure lui cresciuto nel Porto e passato dai Wolves. Seconda annata nel PSG, è considerato un creatore di gioco dal dribbling formidabile, tecnicamente al top. In caso di necessità, può giocare anche più defilato.

ATTACCANTI

  • BRUMA (Armindo Tué Na Bangna), 24.10.1994, Braga | Nato in Guinea-Bissau e cresciuto nello Sporting. Ala con all’attivo numerose esperienze (Turchia, Spagna, Germania, Olanda, Grecia), ha esordito nel Portogallo nel 2017.
  • CRISTIANO RONALDO (Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro), 5.2.1985, Al Nassr (ASA) | Impossibile concentrare in poche righe un fuoriclasse che ha scritto un’epoca, che ora vede il dorato tramonto arabo. Ancora decisivo per il Portogallo, a 39 anni. Per buona pace dei compagni di Nazionale più giovani…
  • DANY MOTA (Dany Mota Carvalho), 2.5.1998, Monza (ITA) | Chiamato recentemente da Martínez, non ha tuttavia esordito. Nato in Lussemburgo, ha di fatto svolto tutta la carriera in Italia. Punta eclettica, può giocare come esterno o seconda punta: tra i protagonisti dell’ascesa recente del Monza nel calcio italiano.
  • DIOGO JOTA (Diogo José Teixeira da Silva), 4.12.1996, Liverpool (ING) | Esterno di fascia sinistra. Acquistato dall’Atlético Madrid nel 2016, non ha mai ricevuto fiducia. 2 anni al Wolves, dal 2020 al Liverpool dove ha mostrato buona familiarità con la rete.
  • FRANCISCO CONCEIÇÃO (Francisco Fernandes da Conceição), 14.12.2002, Porto | Ala di statura non eccelsa, soprannominato il “Messi do Olival” dalla stampa lusitana. Figlio di Sergio Conceição, che lo allena nel Porto. Ha esordito in Nazionale a marzo.
  • FRANCISCO TRINCÃO (Francisco António Machado Mota de Castro Trincão), 29.12.1999, Sporting Lisbona | Un altro esterno offensivo, cresciuto nel Braga e passato anche da Barcellona e Wolverhampton. Prima maglia nella rappresentativa nel settembre 2020, non è stato selezionato nei 26 per l’ultimo Mondiale.
  • GONÇALO RAMOS (Gonçalo Matias Ramos), 20.6.2001, Paris Saint-Germain (FRA) | Lanciato dal Benfica, prima punta di buon fisico e fiuto del gol, aveva guadagnato una maglia da titolare al Mondiale 2022 (3 reti). Martínez ha reinstallato CR7 dal primo minuto.
  • JOÃO FÉLIX (João Félix Sequeira), 10.11.1999, Barcellona (SPA) | Considerato un talento super in giovanissima età, non ha mantenuto del tutto le promesse. Tecnico, veloce, versatile e fisicamente leggerino, 4° giocatore più caro di sempre (126 milioni di euro per il passaggio dal Benfica all’Atlético Madrid nel 2019).
  • JOTA SILVA (João Pedro Ferreira Silva), 1.8.1999, Vitória de Guimarães | Ala dalla gavetta consistente, è una recente scoperta di Martínez. In questo campionato è andato in doppia cifra.
  • RAFAEL LEÃO (Rafael Alexandre da Conceição Leão), 10.6.1999, Milan (ITA) | Il classico giocatore che spacca la critica e i tifosi. Il talento non si discute, dalla fascia sinistra sa inventare giocate e gol: eccome. Tuttavia, la continuità di rendimento rappresenta il suo tallone d’Achille.
  • RICARDO HORTA (Ricardo Jorge da Luz Horta), 15.9.1994, Braga | Ala di fascia destra, con una parentesi spagnola (Málaga) all’attivo. Molto prolifico, vanta una buona media gol anche in Nazionale. Presente al Mondiale in Qatar, dove segnò una rete alla Corea del Sud. 2 centri nelle qualificazioni.
Fabio Ornano
Fabio Ornano
Cagliaritano, classe '81. Pazzo per Brera, Guerin Sportivo e Panini. Da anni membro di MP: principalmente ed inevitabilmente, per scrivere sulla storia del calcio. Italiano ed internazionale.

MondoPallone Racconta… I 70 anni di Gigi Riva, “Rombo di Tuono”

Il 7 novembre compie 70 anni un grande personaggio del calcio italiano, che si è guadagnato stima e rispetto con delle imprese sportive quasi...
error: Content is protected !!