Qatar Major: il ruggito di Yanguas e Garrido, battuti Lebron e Galan

-

L’impresa della settimana è quella di Mike Yanguas e Javi Garrido. Dopo due ore e 57’ di battaglia, i numeri 10 del tabellone eliminano negli ottavi di finale i re di Riyadh, nonché numeri 1 dell’Ooredoo Major Premier Padel di Doha, Juan Lebron e Ale Galan, che avevano vinto il primo set al tiebreak ma si sono dovuti piegare a una super prestazione di Yanguas e Garrido. Una partita, quella giocata sul campo Centrale e finita 6-7 7-6 6-4, che conferma un trend: il livello del Premier Padel 2024 è altissimo, e sarà una stagione in cui di risultati come questi potremmo vederne più di uno. Gli outsider stanno arrivando, vogliono fortemente il trono del padel e i primi posti nel ranking FIP: Yanguas, tra l’altro, aveva già battuto Lebron e Galan in un Major, al Foro Italico di Roma, in coppia con Fernando Belasteguin. Yanguas e Garrido, nella parte alta del tabellone, ora nei quarti affronteranno Alex Arroyo ed Edu Alonso (14), che hanno battuto Ruiz/Tello (7). L’altro quarto, nella parte alta, sarà quello tra Gonzalez/Chingotto (5) e i campioni in carica Stupaczuk/Di Nenno (8). Nella parte bassa, invece, esordio vincente per Arturo Coello e Agustin Tapia (6-2 6-4 a Cruz Belluati/Fernandez): nei quarti ci sono Nieto/Sanz (9). L’altro quarto è quello tra Navarro/Gutierrez (4) e Cardona/Ruiz, che hanno avuto la meglio su Fernando Belasteguin e Luciano Capra (6).

DONNE Se Lebron e Galan non potranno fare il bis rispetto a Riyadh, nel tabellone femminile restano in corsa – pur soffrendo per un set – le numero 1 Paula Josemaria e Ari Sanchez che, grazie al 7-6 6-0 su Ana Caterina Nogueira e Beatriz Caldera, accedono ai quarti di finale, dove troveranno Castelló/Jensen (7). Cinque i game concessi da Brea/Gonzalez (2) a Osoro/Goenaga (10), tre da Triay/Fernandez (3) a Rufo/Martinez (11) e da Salazar/Icardo (5) a Saiz/Merino. Più sofferto il 7-5 6-3 di Ortega/Virseda (4) a Talavan/Rodriguez (12). La russa Ksenia Sharifova e la spagnola Esther Carnicero, avversarie domani di Ortega/Virseda, sono l’unica coppia non compresa tra le teste di serie ad aver conquistato l’accesso ai quarti di finale.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

MondoPallone Racconta… Cruyff dalla A alla Z

Johan Cruyff (anche se la grafia corretta è Cruijff) ha lasciato questa terra lo scorso 24 marzo all'età di 68 anni. Un personaggio incredibile,...
error: Content is protected !!