Milano Premier Padel: Lebron e Galan bissano il successo, ma che partidazo!!!

-

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio: dopo il successo dello scorso anno Lebron e Galan si aggiudicano nuovamente il Milano Premier Padel al termine di una finale epica decisa al terzo set in altrettanti tie-break contro i Superpibes.

Inizia Galan al servizio, ma a prendersi la scena è fin da subito Stupa che con tre smash si guadagna il break confermato fino al sesto gioco dove lo stesso Galan pareggia i conti dopo aver comunque mancato diverse opportunità anche nei game precedenti. L’inizio di partita è segnato dalle polemiche arbitrali per alcune chiamate dubbie e per i servizi di Di Nenno ritenuti da Lebron non regolari.

Tra smash e recuperi al limite dell’impossibile si arriva al tie-break dove i Superpibes prima annullano tre set point, ma poi sono costretti a cedere 7-5 a Lebron e Galan. Nel secondo set continuano a non vedersi palle break, ma al sesto gioco Lebron e Galan arrivano fino ai vantaggi: una palla dubbia fatta rigiocare dall’arbitro scombussola Stupa che però riesce a non compromettere il servizio.

Con il passare del tempo aumenta la stanchezza e quindi anche gli errori gratuiti che a tratti paiono inconcepibili per gente del loro calibro, come lo smash di Stupa che a differenza del primo set nel secondo parziale è sempre controproducente. Al decimo gioco ecco le prime tre palle break e conseguenti match point per Lebron e Galan, ma arrivano altrettanti pallonetti lunghi e l’equilibrio rimane totale.

Dopo poco meno di due ore il secondo tie-brek è inevitabile. Di Nenno e Stupa non sbagliano nulla e al primo set point chiudono il discorso per 7-4. Ormai è un partidazo e l’epilogo al terzo giusto è la giusta conclusione. Il consueto equilibrio si rompe al settimo gioco con i numeri due del mondo sfruttano un nastro fortunato e convertono la prima palla break.

Sul 4-3 e servizio la strada sembra spianata per Lebron e Galan, ma i Superpibes non mollano mai e con il cuore si riprendono immediatamente il break perso sfruttando una volée maldestra di Ale. Tutto da rifare quindi, ma nemmeno la coppia spagnola è una che si perde d’animo e anche il terzo tie-break arriva in maniera praticamente scontata.

In tre ore di una partita epica i sette punti finali sono fatti di pura tensione tecnica ed emotiva e ad avere la meglio sono Lebron e Galan con il parziale di 7-5.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

MondoPallone Racconta… Cagliari e un’Odissea chiamata Stadio

E' di martedì la notizia che il capitano del Cagliari, Daniele Conti, facendosi idealmente portavoce dei compagni, ha espresso un concetto molto chiaro: basta...
error: Content is protected !!