Il padel “sfonda” anche sui social: oltre 50 milioni di account nel mondo

-

Che la padel-mania attraversi in lungo e in largo i cinque continenti, ormai, non fa quasi più notizia. Che lo faccia anche a livello social, però, testimonia ancora di più come la diffusione e la popolarità della disciplina, probabilmente, non conoscano confini. Secondo i dati diffusi da Meta Platforms Inc. (proprietaria dei social network Facebook e Instagram) che abbracciano una popolazione, maschile e femminile, compresa tra i 13 e i 65 anni, nei cinque continenti esistono oltre 52 milioni di account Instagram e Facebook che seguono il padel, il 41% dei quali sono donne. A realizzare lo studio su circa 200 nazioni del pianeta è stato l’Osservatorio Mr Padel Paddle.

Grande protagonista è l’Europa con circa 28,5 milioni di followers, seguita dall’America con 18,4 milioni, Asia (3,7), Africa (1,2) e l’Oceania con quasi 700mila account. Nel Vecchio Continente ci sono i primi due Paesi al mondo di questa speciale classifica: la Spagna con circa 11,4 milioni e l’Italia (4,4), seguita dalla Svezia con 2,9 milioni, dalla Francia con 1,5 e dalla Danimarca con 1,2. Più attardate, ma con un trend in netta crescita, Germania e Regno Unito (0,9).

In America la nazione capofila è, prevedibilmente, l’Argentina con 3,3 milioni di seguaci, seguita dal Cile con 3,1 e a pari merito da Messico e Stati Uniti con 2,5 milioni di appassionati a testa.

Riguardo al continente asiatico, considerato quello potenzialmente con i margini di crescita più grandi, guidano il gruppo l’India (0,8), il Giappone (0,4) e gli Emirati Arabi Uniti (0,3).

Più attardata l’Africa, con quasi la metà degli amanti della pala concentrata in Egitto; anche se iniziano a emergere nazioni come Sudafrica (180mila appassionati social) e Marocco (160mila).

I fan in Oceania sono ovviamente per la maggior parte presenti in Australia (500mila) e sono in aumento.

Se si rapportano i followers al numero della popolazione, la prima nazione in assoluto è la Svezia con un follower ogni 3,6 abitanti; il Paese scandinavo precede in questa graduatoria la Spagna (4,1), Andorra e Danimarca.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

Quella rovesciata vale!

  Alla 'tedesca', classico gioco di calcio infantile da giardinetti, era il gol che contava di più. A seconda dei parametri, valeva dieci, quindici o...
error: Content is protected !!