Lugano, Croci Torti: “Prestazione figlia della maturità del gruppo”

Dal nostro inviato a Lugano (CH).

Tradizionale conferenza stampa di fine partita per Mattia Croci Torti, tecnico del Lugano, al termine della vittoriosa partita di Coppa svizzera contro il Winterthur. Ecco le sue principali dichiarazioni: “Sapete che ho grande fiducia in Mattia Bottani, che quando sta bene fa la differenza. Oggi è stato decisivo anche in fase di realizzazione, e sono contento per lui. Oggi abbiamo fatto un passo avanti dal punto di vista della maturità, in una partita dove eravamo favoriti. Siamo rimasti un po’ sorpresi dal loro atteggiamento, anche dopo il gol subito, ma siamo sempre stati in controllo.”

“Anche se nelle prime settimane non abbiamo fatto benissimo, la squadra sta crescendo, sotto il profilo della maturità e della capacità di saper leggere le partite. Davanti non siamo stati particolarmente brillanti, ma sapevo che i miei attaccanti non erano in condizione ottimale. Mi sono piaciuti, comunque, per l’aiuto che hanno dato in fase difensiva. Anche Arigoni sta crescendo e, soprattutto, si sta guadagnando la fiducia dei compagni. Bravi tutti, comunque.”

Abbiamo quindi chiesto al mister qualcosa sugli avversari che, dopo aver incassato il gol, hanno tolto i loro due uomini più talentuosi, quasi come se avessero alzato bandiera bianca: “Mi aspettavo da parte loro una reazione diversa e, in generale, un altro tipo di partita. C’è anche da dire che, probabilmente, molto è stato dovuto dal nostro atteggiamento in campo, che ha loro impedito di fare una prestazione più performante e, in definitiva, di crearci troppi problemi.”