Fantacalcio Serie A 2022/23: alla scoperta di… Tanguy Ndombélé

Nome: Tanguy Ndombélé
Nazionalità: Francia/Congo
Età: 25
Altezza: 181 cm
Nazionale:
Piede: destro
Ruolo principale: centrocampista centrale
Eventuali altri ruoli: –
Valutazione calciomercato: 30 milioni
Perché acquistarlo: saprà guadagnarsi un minutaggio importante nelle rotazioni del Napoli
Perché non acquistarlo: la concorrenza a centrocampo, la scarsa attitudine ai bonus
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): **

LE CARATTERISTICHE – Qualità e quantità: questo promette di portare a Castel Volturno Tanguy Ndombélé, in cerca di riscatto dopo l’infelice parentesi al Tottenham; il centrocampo di Spalletti, specie se schierato a tre, trova nel franco-congolese una mezz’ala che rispetto ad Anguissa è forse tecnicamente più interessante nonostante una struttura fisica comunque imponente. Centrocampista dotato di buona tecnica di base e capacità di fraseggio, Ndombélé rappresenta un’alternativa di spessore tanto ad Anguissa quanto per il polacco Zieliński.

LA CARRIERA – Completa lo svezzamento calcistico tra Guingamp ed Amiens, e tra le fila dei secondi esordisce in Ligue 1 nel 2016 da poco più che ventenne; il talento del giovane centrocampista è evidente, e come al solito in questi casi l’Olimpic Lione brucia la concorrenza e si assicura le prestazioni di Ndombélé che dell’OL diventa un perno tanto da meritarsi con due ottime stagioni la chiamata del Tottenham. A Londra, però, le cose non funzioneranno nonostante il gol all’esordio contro l’Aston Villa; negativo il rendimento di Ndombélé, che addirittura viene rispedito in prestito a Lione nel gennaio del 2022; Napoli è l’opportunità di riscatto per il francese di origini congolesi, che punta a dimenticare un biennio a dir poco avaro di soddisfazioni.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? In ottica fantacalcio, il Napoli di Spalletti è una vera e propria pioggia di punti interrogativi. In un 4-3-3 Ndombélé può essere un valido 5/o o 6/o slot, sia nell’eventualità che sia preso assieme ad Anguissa o Zieliński sia nell’ipotesi di acquisto “stand-alone”; vuoi perché potrebbe ritagliarsi una maglia da titolare, vuoi perché giocoforza Spalletti ruoterà gli uomini in rosa. L’eventualità che Spalletti optì per un 4-2-3-1 (anche in virtù dell’acquisto di Raspadori) e la scarsa attitudine ai bonus di Ndombélé, lo rendono comunque in definitiva un’acquisto dall’appetibilità moderata se si parla di Fantacalcio.