Fantacalcio Serie A 2022/23: alla scoperta di… Nikola Vlašić

Nome: Nikola Vlašić
Nazionalità: Croazia
Età: 24
Altezza: 178 cm
Nazionale:
Piede: destro
Ruolo principale: trequartista
Eventuali altri ruoli: ala destra/sinistra, seconda punta, punta centrale
Valutazione calciomercato: 22 milioni
Perché acquistarlo: possibile assistman / giocatore molto offensivo che giocherà tanto con Juric
Perché non acquistarlo: impatto con la Serie A / la concorrenza non manca
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): ****

LA GUIDA COMPLETA ONLINE CON I CONSIGLI PER L’ASTA

LE CARATTERISTICHE – Un croato alla corte di Juric: Nikola Vlašić è uno dei volti nuovi del Torino 2022/23. Trequartista puro, ma in grado di giocare praticamente su tutto il fronte offensivo: da ala su entrambe le fasce, da seconda punta o da falso nove. Insomma, un giocatore duttile che troverà parecchio spazio nel Toro, anche perché tecnica, visione di gioco e dribbling non gli mancano di certo. Sa usare bene entrambi i piedi, ma calcia essenzialmente di destro, e lo fa bene (anche su punizione e dal dischetto).

LA CARRIERA – Cresciuto nelle giovanili dell’Hajduk Spalato, club croato particolarmente capace nello scovare e lanciare giovani talenti, nell’agosto 2017 si trasferisce all’Everton, dove gioca poco (solo 12 presenze e un gol in Premier per lui). Un anno dopo la svolta: il CSKA Mosca punta su di lui e il croato non delude. Esordisce in Champions e per due stagioni di fila diviene il miglior marcatore del club. Il ritorno in Premier al West Ham però è ancora deludente: 19 presenze, un solo gol e gli Hammers decidono di darlo in prestito al Torino, con i granata che potranno eventualmente esercitare il diritto di riscatto (fissato a 15 milioni). In Nazionale, Vlasic ha esordito nel 2017, dopo aver percorso tutta la trafila delle selezioni giovanili, e attualmente è uno dei fedelissimi del CT Zlatko Dalić.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Sì, senza ombra di dubbio. Perché il ragazzo dovrà pure ritrovarsi, ma ha qualità da vendere e con un tecnico come Juric, suo connazionale tra l’altro, non può che far bene. In carriera ha dimostrato di vedere bene la porta e di saper sfornare assist vincenti ai compagni. Può calciare benissimo da fermo (anche dal dischetto) e ha un dribbling in grado di creare superiorità numerica. Vero che al Toro sono arrivati anche Miranchuk e Radonjic, ma Vlasic ha già debuttato nella prima di campionato contro il Monza e la nostra sensazione è che troverà tanto spazio nell’attacco granata. Da prendere.