Fantacalcio Serie A 2021/22: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 35/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi diamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Con i recuperi giocati in settimana il campionato si è praticamente rimesso in pari (manca solo Salernitana-Venezia, che si giocherà giovedì 5 maggio) ed è pronto per il rush finale. La 35/a giornata prenderà il via questo pomeriggio alle 15 con Cagliari-Verona e Napoli-Sassuolo e proseguirà il l’accesissimo derby salvezza Sampdoria-Genoa (18) e Spezia-Lazio (20:45). Domenica si comincia con Juve-Venezia alle 12:30, poi alle 15 Empoli-Torino e Milan-Fiorentina, a seguire Udinese-Inter (18) e Roma-Bologna (20:45). Ultima gara lunedì sera Atalanta-Salernitana (20:45).
GLI SQUALIFICATI – Kyriakopoulos, Rincon, Erlic, Bandinelli, Makengo, Calhanoglu, S. Oliveira.
GLI INFORTUNATI RECENTI – Ounas, Traoré, Piccoli, Pjaca, Zaza, A. Bastoni, Mkitharyan, Dijks.
IN DUBBIO – Dawidowicz, Di Lorenzo, Giovinco, Pedro, De Sciglio, Cuadrado, Izzo, Beto, Gosens, Pezzella, Radovanovic.

LA TOP 11 (3-4-3) – Cragno (Cagliari); Singo (Torino), Demiral (Atalanta), T. Hernandez (Milan); Amiri (Genoa), Veretout (Roma), Bajrami (Empoli), Zaccagni (Lazio); Joao Pedro (Cagliari), Vlahovic (Juventus), Abraham (Roma).
LA CERTEZZA – Impiegato part-time in quel del Mapei Stadium, Dusan Vlahovic è pronto a riprendersi l’attacco della Vecchia Signora. E a ritrovare la via del gol. Impossibile lasciarlo fuori, al più se si considera che l’impegno non è proibitivo, visto che i bianconeri sfideranno un Venezia in crisi nera, reduce dall’esonero di Zanetti e dalla sua sostituzione col mister della Primavera Andrea Soncin. Il +3 del serbo è quotato veramente poco.
LA SORPRESA – In una partita chiusa come si prospetta il derby della Lanterna (soprattutto visto il peso della posta in palio), alla lunga può risultare decisiva la giocata del singolo. A ‘sto giro puntiamo sul genoano Nadiem Amiri, che con Blessin sta trovando una discreta continuità: titolare cinque volte nelle ultime sei uscite, l’ex Bayer Leverkusen ha i numeri per risultare decisivo in una sfida delicata come la stracittadina di Genova.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Consigli (Sassuolo); Bereszynski (Sampdoria), Hristov (Spezia), Igor (Fiorentina); Gudmundsson (Genoa), Dominguez (Bologna), Freuler (Atalanta), Aramu (Venezia); Sanabria (Torino), Rebic (Milan), Correa (Inter).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Nonostante la posizione in classifica del suo Venezia, la stagione di Mattia Aramu, a livello personale, è certamente positiva: 5 gol e 4 assist in campionato, in più tante prestazioni di sostanza che gli hanno garantito spesso la sufficienza e oltre. Eppure, in trasferta contro la Juventus non ce la sentiamo di rischiarlo, anche perché il Venezia non versa in buone acque e la trasferta di Torino per i lagunari arriva nel momento meno opportuno.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Arrivato al Grifone nella sessione invernale del mercato, l’islandese Albert Gudmundsson non è riuscito a fornire ai rossoblù l’apporto sperato. Titolare in sole tre occasioni, l’esterno offensivo non ha ancora conquistato bonus per i coraggiosi fantallenatori che hanno scommesso su di lui. Nel derby di oggi difficile che possa rompere questo “digiuno”.