#SEMPRE25NOVEMBRE, il calcio femminile contro la violenza sulle donne

Nella conferenza stampa della vigilia della sfida in programma allo stadio “Renzo Barbera” di Palermo fra Italia e Svizzera, valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2023, il CT Milena Bertolini ha icordato la giornata contro la violenza sulle donne con queste parole: “Mi piace ricordare l’importanza della giornata contro la violenza sulle donne, perché ci permette di porre l’attenzione su questo fenomeno che secondo me è drammatico nel nostro Paese. Basta vedere i numeri che parlano chiaramente dell’entità di questo fenomeno non solo in termini di femminicidio e di violenza fisica, ma anche di violenza psicologica ed economica sulle donne. Spesso quando si parla di violenza sulle donne sono sempre queste che pongono il problema e l’attenzione, ed invece credo sia fondamentale la vicinanza degli uomini, e che gli uomini, in ogni giorno dell’anno, facciano sentire la loro voce e la loro opposizione a questa piaga. Ecco perché è molto importante anche l’azione che sta facendo la FIGC con una campagna pubblicitaria su questo tema”.

Il tema della violenza sulle donne è un tema molto sentito per il mondo del calcio femminile, tanto che la FIGC e il Dipartimento Calcio Femminile hanno deciso di lanciare una campagna di comunicazione attraverso l’utilizzo sui profili social della Divisione Calcio Femminile e della FIGC dell’hashtag #SEMPRE25NOVEMBRE per sostenere il numero 1522, attivato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, con l’obiettivo di sviluppare un’ampia azione di sistema per l’emersione e il contrasto del fenomeno della violenza intra ed extra familiare a danno delle donne. All’iniziativa hanno aderito i club di Serie A TimVision, della Serie B e della Serie C, e soprattutto i club di Serie C, in occasione dell’ottava giornata di calendario in programma domenica 28 novembre, aderiranno alla giornata dispingendosi un segno di colore rosso sul viso.

L’iniziativa è stata lodata anche da Ludovica Mantovani, Presidente della Divisione Calcio Femminile della FIGC: “Il calcio nel nostro paese ha un potere di divulgazione esponenziale ed è giusto che oggi le nostre ragazze escano da ogni tipo di competizione sportiva per veicolare un messaggio chiaro di responsabilità sociale. In questa giornata che non dovrebbe esistere, abbiamo voluto dare spazio, a modo nostro, al numero del 1522, servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Se grazie a questi post riuscissimo ad aiutare anche solo una vittima di violenza, allora avremmo vinto la nostra partita“.

Come Redazione di MondoSportivo, da sempre attenti a questa tematica, non possiamo che sostenere l’iniziativa della Divisione Calcio Femminile e ricordare che è #SEMPRE25NOVEMBRE.