CSSL svizzera 14/a – YB-Basilea rinviata, lo Zurigo va in testa, il Lugano è terzo

Lo Zurigo, grazie anche al fatto che il Basilea non ha disputato la sfida contro lo Young Boys per motivi di ordine pubblico (un cantiere delle FFS in prossimità dello Stade de Suisse, che avrebbe impedito un deflusso ordinato dei tifosi) da ieri sera è in testa alla classifica della CSSL Super League svizzera.  I tigurini, nell’anticipo del sabato, hanno fatto bottino pieno (seppur di misura) in trasferta contro il Sion di Tramezzani, al terzo ko casalingo consecutivo. A decidere, al 32′, un gol dell’ex Lugano Guerrero.

Bene, invece, i suoi ex compagni, impegnati in casa col Lucerna dell’ex Celestini. I ticinesi hanno infatti centrato il terzo successo consecutivo (un’impresa che non riusciva dai tempi di Tramezzani), installandosi così addirittura al terzo posto in graduatoria.

I bianconeri, che pure non avevano Bottani (assente per squalifica), e con Croci-Torti che ha preferito tenere per precauzione in panchina Lavanchy e Custodio, sono partiti fortissimo, trovandosi avanti già al 4′, grazie a una rete di Ziegler. Gli ospiti, però, hanno trovato il pareggio dopo soli 6′, grazie a una fucilata di Sorgić.

L’undici di casa, tuttavia, non si è fatto irretire dai ricordi spiacevoli delle ultime esibizioni in Ticino dei confederati, e ha continuato a macinare gioco. E così, al 35, una stupenda azione di Celar ha messo il giovane Amoura, partito per la prima volta dall’inizio, in condizione di segnare la rete del vantaggio. Prima dell’intervallo, ci ha pensato Marić, su rigore, a mettere a segno la rete della tranquillità. Nel secondo tempo, i padroni di casa si sono più che altro preoccupati di contenere i tentativi degli ospiti di rientrare in partita, frustati dall’asta colpita da Ugrinic e da un gol annullato a Sorgić per un fuorigioco davvero millimetrico.

Nelle altre due partite in programma, il Servette è tornato alla vittoria (non accadeva dal 12 settembre in campionato) superando 3-2 il Grasshopper. I ginevrini, in vantaggio di due gol (Kyei al 32′ e Imeri al 50′) si sono fatti rimontare dagli avversari, in gol con Bonatini (su rigore) e Kawabe. A decidere, la seconda rete di Kyei all’80’, che ha così interrotto una striscia di sconfitte che durava da 5 incontri, più l’eliminazione in Coppa per mano del Thun.

Buone notizie anche per i rivali del Losanna i quali, battendo in trasferta il San Gallo, hanno lasciato l’ultima piazza in classifica. Sfortunati i ragazzi di Zeidler, piegati da una goffa autorete di Nahu al 12′, il quale ha insaccato un traversone dalla sinistra, senza che in quel momento fosse pressato da un giocatore avversario. Di rilievo il rigore per gli ospiti tirato sulla traversa da Castro all’82’.

CSSL svizzera 14/a giornata – risultati

Sabato 20 novembre

Sion-Zurigo  0-1  (0-1)     
Young Boys-Basilea  rinviata al 15/12

Domenica 21 novembre

Lugano-Lucerna  3-1  (3-1)  
Servette-Grasshopper  3-2  (1-0)
San Gallo-Losanna  0-1  (0-1)

CLASSIFICA PROVVISORIA CSSL SVIZZERA 2021/22 – 13/a giornata – Basilea e Lugano una partita in meno –  Young Boys 2 partite in meno

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Zurigo +8 28 6 Servette -7 15
2 Basilea +17 26 | 7 San Gallo -9 15
3 Lugano +5 23 | 8 Sion -12 15
4 Young Boys +15 22 | 9 Losanna -12 11
5 Grasshopper +3 18 | 10 Lucerna -8 10

Legenda: qualificate ai preliminari della ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League