Allsvenskan 28/a – Il Malmö rallenta, ma al Djurgården non riesce e il sorpasso

Sempre più emozionante l’Allsvenskan, a 180′ dal termine. Il Malmö capolista non riesce a dare la zampata definitiva, rischiando anche parecchio in casa con l’Häcken. I gialloneri di Hisingen, infatti, che avevano chiuso in svantaggio la prima frazione, in virtù di un gol di Čolak, nella ripresa hanno rimontato gli avversari, trovandosi davanti a 20′ dal termine, grazie alle reti dell’ex Jeremejeff e di Watermark. C’è voluto il punto provvidenziale di Abubakari, a 6′ dal 90′, per riportare almeno in parità l’incontro.

Al mezzo passo falso da parte degli uomini di Tomasson non è riuscito però a rispondere a tono il Djurgården, il quale non è andato oltre il pareggio sul difficile campo del Norrköping. In vantaggio con Edberg al 19′, la compagine di Stoccolma si è fatta raggiungere allo scadere della prima frazione dal promettente attaccante biancoblù Adegbenro, restando così staccata di una lunghezza dai campioni in carica.

Si rifanno così sotto invece AIK ed Elfsborg, entrambe vincitrici in trasferta, seppur di misura, rispettivamente contro Varbergs ed Halmstad. Tuttavia, oltre a dover sperare entrambe in passi falsi, nelle prossime due giornate, da parte delle due compagini che le precedono in classifica, saranno impegnate domenica nello scontro diretto (a Borås) che, presumibilmente, ne eliminerà una (o tutte e due, in caso di pareggio). In ogni caso, a questo punto, ci sono 4 squadre racchiuse in 3 punti: una situazione decisamente emozionante, che ci lascerà con il fiato sospeso sino all’ultimo.

Se è vero, infatti, che i battistrada sembrano oggettivamente più attrezzati per ampiezza della rosa e per valori individuali superiori, è anche oggettivo che le partite e le trasferte di Champions League potrebbero incidere non poco in questi ultimi e decisivi 180′, che vedranno i biancocelesti impegnati in campionato contro il Kalmar (in trasferta e su campo sintetico) in grandissima forma e alla ricerca di un risultato di prestigio, e un Halmstad che potrebbe presentarsi all’Eleda Stadion non ancora matematicamente salvo.

Nelle ultime due giornate, al Djurgården toccheranno invece il Varbergs (al quale manca un solo punto per ottenere la salvezza matematica) e l’Häcken in trasferta (squadra che, come abbiamo visto sabato, ha uomini e grinta tali da poter creare grattacapi a chiunque). Si tratta di avversarie alla portata degli Järnkaminerna; tuttavia, in queste ultime settimane, i ragazzi guidati da Bergstrand sono apparsi, in alcuni occasioni, in riserva dal punto di vista fisico e mentale.

Dietro, AIK ed Elfsborg se la vedranno nello scontro diretto in casa dei secondi. Comunque vada a finire, i rimpianti saranno tantissimi: entrambe le formazioni, infatti, visto il cammino non impeccabile delle due squadre che le precedono, avrebbero potuto certamente avere qualche punto in più a questo punto della stagione. Ma, ormai, è il momento di tentare il tutto per tutto.

Dietro, con Örebro e Östersunds retrocesse matematicamente, la lotta per non occupare lo scomodissimo terzultimo posto dovrebbe essere circoscritta tra Degerfors (che ieri è andato incontro alla quarta sconfitta consecutiva contro l’Hammarby) e Halmstad (anch’esso uscito battuto, in casa, dall’Elfsborg, come scrivevamo sopra).

I biancorossi se la dovranno vedere in casa contro un Norrköping senza velleità di classifica, ma poco disposto a regalare qualcosa, mentre, nell’ultimo turno, si recheranno a Östersund, in un campo che, al di là dell’avversaria, retrocessa matematicamente da tempo, dovranno fare i conti con delle condizioni climatiche difficili (ieri la partita contro il Mjälby è stata infatti momentaneamente sospesa proprio per questo motivo, dopo un precedente rinvio dovuto a un incidente stradale nel quale era rimasto coinvolto il mezzo sul quale viaggiavano gli ospiti, sempre per le avverse condizioni atmosferiche).

Il calendario dell’Halmstad sarà invece decisamente più proibitivo (in casa contro l’Hammarby e la trasferta a Malmö, della quale scrivevamo sopra, all’ultimo turno). I biancoblù, tuttavia, vantano 2 lunghezze di vantaggio che, a questo punto, potrebbero risultare decisive. A tutte le altre che precedono, a quota 34 lunghezze, dovrebbe bastare fare un punto, fermo restando che, se il Degerfors non farà bottino pieno nelle ultime due partite, potrebbero essere comunque già al sicuro.

Allsvenskan 2021 28/a giornata – risultati

Sabato 20 novembre

Malmö-Häcken  2-2  (1-0)  

Domenica 21 novembre

Sirius-Göteborg  3-3  (2-2)
Halmstad-Elfsborg  0-1  (0-1) 
Degerfors-Hammarby  1-4  (0-2)
Varbergs-AIK  0-1  (0-0)

Lunedì 22 novembre

Örebro-Kalmar  1-0  (0-0)
Norrköping-Djurgården  1-1  (1-1)
Östersunds-Mjälby  0-2  (0-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2021  – 28/a giornata 

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Malmö 57/30 55 | 9 Göteborg 36/38 35
2 Djurgården 43/27 54 | 10 Mjälby 31/27 34
3 AIK 37/21 53 | 11 Varbergs 32/33 34
4 Elfsborg 46/29 52 | 12 Sirius 34/49 34
5 Hammarby 49/38 49 | 13 Halmstad 21/26 30
6 Kalmar 38/33 47 | 14 Degerfors 29/50 28
7 Norrköping 43/35 44 | 15 Örebro 21/55 17
8 Häcken 46/42 36 | 16 Östersunds 24/54 14

Legenda: qualificata ai preliminari di ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan