CSSL svizzera 12/a – Cade lo Young Boys, ma Zurigo e Basilea non vanno oltre il pari

In Svizzera, seconda caduta in 4 giorni per lo Young Boys. I bernesi (che dovranno fare a meno per lungo tempo del portiere Von Balmoos, infortunatosi in Coppa a Lugano), sono stati infatti nettamente superati da un San Gallo in formato di lusso, ma certamente favorito anche da diversi errori, davanti e dietro, dei più quotati avversari.

L’undici padrone di casa, passato in vantaggio al 4′ con Élie Youan (un bellissimo tiro da fuori area all’incrocio dei pali), ha gestito egregiamente l’incontro, raddoppiando al 47′ grazie a un pasticcio tra il portiere Faivre e Camara su un traversone di Duah. Da lì in poi, un paio di errori abbastanza clamorosi di Fassnacht hanno impedito ai gialloneri di riaprire l’incontro, chiuso definitivamente da Diakité al 75′. Inutile la rete di Ridere 7′ più tardi.

Più combattuto, invece, il Clásico elvetico di scena al Letzigrund. Protagonista l’ex Lugano Ceesay, che ha messo lo zampino in due gol, in particolare segnando il pareggio per i suoi all’ultimissimo respiro. Per il Basilea, invece, il rimpianto di essersi fatto raggiungere in ben tre occasioni. I renani erano infatti passati in vantaggio al 29′ con Cabral (al 13° centro in campionato, questa volta con una pregevole conclusione da fuori area), per poi vedersi raggiungere da  Boranijašević  al 47′. Risposta rossoblù di Ndoye dopo una manciata di secondi, ma i tigurini hanno riequilibrato la sfida al 53′ grazie a un autogol di Frei al 53′, che ha infilato in rete un perfetto traversone di Ceesay per Marchesano, in agguato sul secondo palo. Gli ospiti sono passati nuovamente in vantaggio con Millar al 63′, vedendosi però rimontati in pieno recupero, appunto, da Ceesay.

Nelle altre partite, oltre al successo del Lugano sul Servette, la giornata di ieri ha visto l’affermazione del Grasshopper che ha espugnato il Tourbillon con un secco 1-3 ai danni del Sion padrone di casa. Le Cavallette hanno chiuso in vantaggio la prima frazione grazie ai gol di Kawabe e di Sene. I biancorossi hanno accorciato le distanze nel secondo tempo con Grgić (su rigore, concesso per fallo di Arigoni su Filip Stojilković) ma, al 75′, lo stesso Grgić ha sbagliato, sempre dagli undici metri, l’occasione per riportare in parità l’incontro che Dani, 3′ dopo, ha messo in cassaforte per gli ospiti.

Si è invece concluso in parità la sfida tra le ultime due della classifica. Losanna e Lucerna, sul sintetico dello Stade de Tuilière, si sono infatti divise la posta dopo che a passare in vantaggio per primi erano stati i vodesi con Kukuruzović, al 13′ Nella ripresa è stato invece Ugrinic a rimettere le cose a posto per la squadra guidata dal grande ex Celestini che, in questo modo, mantiene i due punti di vantaggio sui lemanici.

CSSL svizzera 12/a giornata – risultati

Sabato 30 ottobre

Zurigo-Basilea  3-3  (3-2)     
San Gallo-Young Boys  3-1  (1-0)

Domenica 31 ottobre

Lugano-Servette  2-1  (1-1)  
Losanna-Lucerna  1-1  (1-0)
Sion-Grasshopper  1-3  (0-2)

CLASSIFICA PROVVISORIA CSSL SVIZZERA 2021/22 – 12/a giornata – Young Boys e Lugano una partita in meno

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Basilea +18 26 6 Servette -7 12
2 Zurigo +6 22 | 7 San Gallo -9 12
3 Young Boys +15 21 | 8 Sion -12 12
4 Grasshopper +4 17 | 9 Lucerna -5 10
5 Lugano +1 17 | 10 Losanna -11 8

Legenda: qualificate ai preliminari della ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League