Basket – L’Europeo delle azzurre si è concluso agli ottavi

Termina agli ottavi di finale l’avventura europea della nazionale femminile di basket guidata dal CT Lino Lardo. Il triste verdetto è arrivato lunedì dopo il suono della sirena, che ha sancito con un palindromo 46-64 il passaggio del turno della Svezia. La classica legge dell’ex perché alla guida della scandinave c’è Marco Crespi, il CT che ha allenato le azzurre nella precedente rassegna continentale (Anche in quell’occasione uscimmo agli ottavi).

Il rammarico è forte. Nella prima fase l’Italia ha dato l’impressione di possedere il potenziale per rientrare tra le prime otto d’Europa. Nell’unica sconfitta patita nella fase a gironi, 81-86 contro la Serbia ai supplementari, la differenza l’ha fatta la minor resistenza e una Sonja Vasic particolarmente ispirata tra le serbe nel finale. Qualche sbavatura, ma una forte personalità di squadra avevano invece contraddistinto le successive vittorie italiane contro Montenegro (77-61) e Grecia (77-67). Nella prima partita a eliminazione diretta invece le azzurre sono mancate soprattutto nel tiro da tre con un timido 2/21 dalla lunga distanza contro il 9/25 delle avversarie. Non è bastata Cecilia Zandalisini, la giocatrice più emblematica del roster azzurro. L’ala della Virtus Bologna aveva già trascinato l’Italia al successo nel quarto periodo contro la Grecia, ma stavolta non è riuscita a ripetersi nonostante i suoi 19 punti contro le svedesi. Gli Europei proseguiranno oggi con le gare dei quarti in programma a Valencia e a Strasburgo. Il match clou sarà quello che opporrà le campionesse in carica della Spagna alla Serbia.