In breve, a che punto è il mercato del Milan

Dai problemi dei giorni scorsi a un’intesa che sembra poter arrivare pur se non nelle prossime ore: scaduto il termine massimo per esercitare il diritto di riscatto per Tonali, c’è la necessità di intavolare una nuova trattativa con il Brescia, per far sì che il centrocampista resti in rossonero. Non semplice il dialogo con Cellino, che non accetterà offerte al ribasso, neanche compensate da contropartite tecniche. Dal canto suo, il Milan punta sulla volontà del calciatore di restare in rossonero, fattore che potrà essere determinante.

Tutto fatto, invece, sul fronte Tomori: il difensore diventa del Milan a titolo definitivo, versate nelle casse del Chelsea 25 milioni di sterline, esattamente la cifra pattuita a gennaio tra le parti. Un investimento per il futuro, quello della dirigenza rossonera, che blinda il classe 1997 puntando forte sulle qualità che ha messo in bella mostra nel corso della seconda parte della stagione appena conclusa. Infine, toccando l’affaire Giroud, con i rossoneri che lo prenderanno solo se riuscirà a svincolarsi dal Chelsea, è pronta l’offensiva rossonera per Amine Adli, talento del Tolosa. Otto gol e sette assist nell’ultima stagione, l’offerta sarà di circa cinque milioni che con i bonus si avvicinerà a quegli otto richiesti dal club francese. La concorrenza dell’Olympique Marsiglia c’è, ma il blasone del club rossonero potrebbe portare il classe 2000 a scegliere la Serie A. Maldini e Massara puntano a chiudere la trattativa entro la prossima settimana.