RSL svizzera 36/a – Ultima sentenza: Vaduz retrocesso, Sion allo spareggio col Thun

Si chiude la Raiffeisen Super League svizzera, ma non la stagione del calcio d’oltreconfine, visto che la settimana prossima sarà ricca di appuntamenti e di emozioni. Si partirà con la finale di Coppa svizzera tra Lucerna e San Gallo, in programma lunedì di Pentecoste a Berna (riprendendo una vecchia e consolidata tradizione), per poi proseguire e chiudersi con l’andata e ritorno dello spareggio promozione/relegazione, che vedrà contrapposte Sion e Thun: andata giovedì 27 nel Berner Oberland, ritorno domenica 30 in Vallese.

Proprio le sentenze sulla salvezza erano le ultime e a dover essere emesse, in quest’ultima giornata. L’ha scampata il Sion, che si è imposto nettamente sul Basilea in casa. Partenza sprint da parte dei vallesani, apparsi decisamente più motivati rispetto alla moscia partita di sabato scorso a Lugano: i biancorossi, infatti, si sono trovati al sicuro già al 35′, e nella ripresa hanno arrotondato il risultato, guadagnandosi così il diritto di affrontare il Thun nello spareggio.

100sima rete svizzera, tra l’altro, per Guillaume Hoarau, che potrebbe essere l’arma decisiva nell’ultima battaglia (sono andati a segno anche Karlen –  doppietta – e Baltazar). Naturalmente, c’è anche la mano di Tosetti (assist al brasiliano numero 8 in occasione della seconda rete vallesana, al 34′). Non solo: il Toast, quand’è stato il momento, nelle scorse settimane, ha parlato da leader, scuotendo i suoi, e dimostrando di essere, ormai, un giocatore completo.

Retrocede così il Vaduz, al quale va però l’applauso e il rispetto dovuto a chi ha saputo battersi sino all’ultima giornata. La squadra del Principato, padrona del proprio destino, è infatti passata in vantaggio per prima al Letzigrund dopo soli 2′, grazie a un gol di Di Giusto. La reazione dei tigurini non si è però fatta attendere: al pareggio di Marchesano dopo 6′ è seguita la rete di Seiler al 35′. Le notizie provenienti dal Vallese hanno poi demoralizzato la truppa di Frick, che si è definitivamente arresa nel secondo tempo.

Nelle rimanenti sfide, senza particolare valore di classifica, il Servette è stato superato da un San Gallo pronto per la finale di Coppa, mentre lo Young Boys ha salutato Seoane (in partenza per Leverkusen) con l’ennesima goleada in trasferta, questa volta ai danni del Losanna. Numeri impressionanti quelli dei campioni svizzeri, che chiudono con 31 lunghezze di vantaggio sulla seconda classificata e con un eloquente +45 nella differenza reti. 

Il Lugano, infine, sotto la pioggia, ha superato il Lucerna in trasferta, e si è così guadagnato un meritato quarto posto. L’undici di Jacobacci chiude così a 49 lunghezze, 2 in più della scorsa stagione, e con qualche rimpianto: ma avremo tempo per parlarne in un approfondimento dedicato, nel qualke analizzeremo anche la situazione societaria, forse allo snodo decisivo, secondo quanto dichiarato dal presidente Renzetti. 

Sul campo, le tante assenze non hanno impedito ai ticinesi di giocare una buona partita sotto il piano del gioco e dell’intensità. . In vantaggio con Ošs al 31′ (colpo di testa da corner battuto da Ziegler), i bianconeri hanno retto il ritorno avversario, segnato da una rete annullata per fallo di mano.

Nella ripresa, i confederati si sono visti annullare di nuovo una rete di Schürpf questa volta per fuorigioco, prima di capitolare nuovamente al 57′, al termine di una stupenda combinazione sulla sinistra firmata Opara-Bottani-Custodio, che ha consentito al primo di presentarsi solo davanti a Zibung e insaccare. La reazione finale lucernese ha prodotto solo un rigore trasformato da Sorgić, al 78′. Da rimarcare, l’esordio in Super League nelle file dei bianconeri del giovane Nikolas Muci, uscito dal vivaio del Team Ticino, classe 2003. 

RSL svizzera 36/a giornata – Risultati finali

Venerdì 21 maggio

Lucerna-Lugano  1-2  (0-1) 
Losanna-Young Boys  2-4  (2-2) 

Zurigo-Vaduz  4-1  (2-1)
Servette-San Gallo  1-2  (0-2)
Sion-Basilea  4-0  (3-0)

CLASSIFICA DEFINITIVA RSL SVIZZERA 2020/21 

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +45 81 | 6 Losanna -3 46
2 Basilea +7 53 | 7 San Gallo -3 44
3 Servette -11 50 | 8 Zurigo -4 43
4 Lugano -2 49 | 9 Sion -10 38
5 Lucerna +3 46 | 10 Vaduz -22 36

Legenda: qualificate ai preliminari della ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League.