Allsvenskan 7/a – Pareggio tra Hammarby e Djurgården, torna sotto il Malmö

Era la giornata del derby di Stoccolma, in Allsvenskan, trasmesso anche in Italia da Sportitalia. La capolista Djurgården (che ha vinto l’ultima volta la stracittadina contro i Bajen, coinquilini della Tele2Arena nella stagione 2018), anche questa volta non è riuscita a superare i rivali dell’Hammarby, facendosi rimontare due volte in una gara avvincente e senza esclusione di colpi, che potrete rivedere in differita sul canale sopracitato.

Alla fine, il tecnico degli Järnkaminerna Bergstrand non ha recriminato più di tanto (Dplus): “Nel finale, abbiamo pagato le fatiche di avere giocato anche in settimana. Ci siamo impegnati a fondo, abbiamo fatto molto meglio a mio parere nel secondo tempo, ma non è stato abbastanza per vincere.” Billborn è stato contento per la prima rete in campionato di Selmani (“Mi auguro sia la prima di una lunga serie” ha detto ai microfoni di Dplus a fine partita) ma si è detto deluso dei numerosi errori individuali da parte dei suoi, che hanno compromesso le possibilità di vittoria dei Bajen. 

Il mezzo passo falso della capolista è stato colto al volo dai campioni in carica del Malmö i quali, pur avendo subito ancora una volta reti, hanno superato in casa il Kalmar, partito molto bene in questo campionato. Ad aprire le danze è stato Erdal Rakip al 9′, con raddoppio al 32′ per opera di Čolak. Nella ripresa, Douglas Bergquist ha riportato in partita i suoi con una fucilata da fuori area, prima che ancora Čolak ristabilisse le distanze, chiudendo l’incontro.

È stata anche la giornata del primo sigillo di Marek Hamšík al Göteborg, con il quale l’ex il centrocampista del Napoli ha portato in vantaggio per 2-1 i Blåvitt sul Sirius al 52′ dopo che, in precedenza, erano andati in gol il compagno Kevin Yakob (24′) e Christian Kouakou (38′) per i nerazzurri ospiti. Lo stesso Kouakou (un ex, tra l’altro) ha definitivamente fissato il risultato sul 2-2 al 65′. Qua sotto i riflessi filmati della rete (tra l’altro di pregevolissima fattura) messa a segno, appunto, da Hamšík.

https://twitter.com/dplus_sportSE/status/1394347039673274369

Passo falso invece Norrköping sull’infido terreno del Varbergs, che così ha ottenuto la prima vittoria casalinga in questa stagione. Meritato il successo dei padroni di casa che hanno chiuso la prima frazione in vantaggio di 2 gol, con i Peking che, nella ripresa, sono riusciti solo a segnare il gol della bandiera. Battuta d’arresto (addirittura casalinga) anche per l’Elfsborg, superato in casa dall’Halmstad.

Bel successo invece per l’AIK, che è andato a vincere in trasferta contro l’Östersund, con due gol nella prima frazione di Tom Strannegård e dell’intramontabile Henok Goitom. Gli Gnaget hanno poi resistito al ritorno nella ripresa dei rossoneri che, nonostante la rete di Blair Turgott al 77 ‘, non sono riusciti a pervenire al pareggio. Pareggio invece per l’Häcken che, sul campo del Mjällby, dopo essere passato in vantaggio al 68′ con Alexander Jeremejeff, si è visto raggiungere a un quarto d’ora dal termine, grazie a una rete di Nilsson.

Nel posticipo, infine, era in programma il derby Degerfors-Örebro, sfida tradizionalmente caldissima, che mancava da 24 anni nel massimo campionato (l’ultimo precedente, datato 2013, avvenne in Superettan). Qua sotto un filmato (in svedese ma sottotitolato) che spiega la rivalità tra le due squadre, molto accesa.

La partita è stata purtroppo preceduta da alcuni atti vandalici nei confronti dello Stora Valla, lo stadio di casa dei biancorossi, espressione di una comunità di poco meno di 10.000 abitanti, contrapposta alla capitale della Contea che porta lo stesso nome della città (Örebro appunto) e che, di abitanti, ne fa più di 130.000.

La partita è stata il grande show di Victor Edvardsen, già autore di una doppietta contro la capolista, in occasione della partita trasmessa da Sportitalia. L’attaccante è andato a segno due volte nel primo tempo (19′ e 29′). I rivali hanno reagito ma sono stati sfortunati, colpendo due legni e andando vicino alla rete che avrebbe potuto riaprire l’incontro, che è invece stato chiuso nella ripresa dalla terza segnatura dello scatenato Edvardsen, a un quarto d’ora dal termine.

Allsvenskan 2021 7/a giornata – risultati

Domenica 16 maggio

Hammarby-Djurgården  2-2  (0-1)

Lunedì 17 maggio

Östersunds-AIK  2-0  (1-0)
Varbergs-Norrköping  2-1  (2-0)
Göteborg-Sirius  2-2  (1-1)
Elsborg-Halmstad  2-3  (2-1)
Mjälby-Häcken  1-1  (0-0)
Malmö-Kalmar  3-1  (2-0) 

Martedì 18 maggio

Degerfors-Örebro  3-0  (2-0) 

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2021  – 7/a giornata 

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Djurgården 13/6 16 | 9 Sirius 9/10 9
2 Malmö 14/11 14 | 10 Mjälby 4/5 9
3 AIK 8/6 13 | 11 Göteborg 8/7 8
4 Norrköping 10/6 11 | 12 Halmstad 7/8 8
5 Hammarby 13/11 11 | 13 Varbergs 9/14 7
6 Degerfors 9/7 10 | 14 Örebro 4/14 7
7 Elfsborg 10/9 10 | 15 Östersunds 8/8 5
8 Kalmar 6/6 10 | 16 Häcken 7/11 3

Legenda: qualificata ai preliminari di ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan