Serie C – Nel girone B fa festa il Perugia. Ecatombe di toscane: retrocedono Pistoiese, Lucchese, Livorno e Arezzo

Si è disputato ieri l’ultimo turno della stagione regolare. Non sono mancati i colpi di scena, soprattutto nel girone A e nel girone B.

GIRONE A
Il Como aveva già in tasca la promozione ma vince anche a Novara con un roboante 5-0. L’Alessandria conserva il secondo posto, nonostante la sconfitta casalinga patita contro la Pro Patria. In zona playoff l’Albinoleffe supera il Lecco e si assesta al settimo posto, l’ultima posizione utile per giocare il primo turno in casa. Cinquina del Pontedera ai danni di una già salva Pergolettese, mentre il Grosseto e la Juventus U23 battono rispettivamente Olbia e Piacenza e agguantano gli ultimi posti disponibili. In coda la bagarre finisce per affossare tutte le toscane in lizza. La Pistoiese e la Lucchese cadono in trasferta, per mano di Giana Erminio e Renate; il Livorno viene sconfitto in casa dalla Pro Sesto. Si tratta di una vera e propria ecatombe per una regione che, nel passato, aveva quasi monopolizzato il girone A.

Promossa: Como. Playoff: Alessandria, Renate, Pro Vercelli, Pro Patria, Lecco, Albinoleffe, Pontedera, Grosseto e Juventus U23. Retrocesse: Pistoiese, Lucchese, Livorno.

 

GIRONE B
Il testa a testa tra Perugia e Padova si risolve a favore degli umbri, che vincendo contro la FeralpiSalò sfruttano il vantaggio dello scontro diretto coi patavini (vittoriosi in casa con la Sambenedettese). Il SudTirol si piazza al terzo posto regolando la Vis Pesaro mentre il Modena mantiene il quarto posto grazie al pirotecnico 3-3 in casa della Virtus Verona. Triestina e Mantova non si fanno male e ottengono entrambe l’agognato playoff, così come il Matelica, sorpresa della stagione, che finisce in bellezza superando l’ostacolo Imolese. Drammatico epilogo per l’Arezzo: gli amaranto perdono a Cesena e vengono scavalcati dal Ravenna, che supera nei minuti finali il Carpi. Per gli aretini si tratta di una mesta discesa in Serie D, per i ravennati si riaccendono le speranze di salvezza visto che dovrà fare il playout contro il Legnago. Allo spareggio per non retrocedere anche Imolese e Alma Juventus Fano.

Promossa: Perugia. Playoff: Padova, SudTirol, Modena, FeralpiSalò, Triestina, Cesena, Matelica, Sambenedettese, Mantova. Playout: Legnago, Imolese, A.J. Fano, Ravenna. Retrocessa: Arezzo.

 

GIRONE C
Con la Ternana già in B e la Cavese in D, non restava che decifrare la griglia playoff. Secondo posto per il Catanzaro, il cui pareggio interno con il Monopoli gli garantisce di essere davanti all’Avellino, fermato da un’orgogliosa Cavese. Bari quarto, in virtù della vittoria contro il Bisceglie, seguito da Juve Stabia e Catania. L’impresa di giornata è proprio dei campani che sconfiggono al Liberati la Ternana capolista. A chiudere le qualificate ai playoff ci sono Palermo, Teramo, Foggia e Casertana. In coda si salva la Vibonese, mentre lo spareggio vedrà di fronte Paganese e Bisceglie.

Promossa. Ternana. Playoff: Catanzaro, Avellino, Bari, Juve Stabia, Catania, Palermo, Teramo, Foggia, Casertana. Playout: Paganese, Bisceglie. Retrocessa: Cavese.