Il Lugano c’è ancora: il San Gallo esce battuto da Cornaredo 2-0

Dal nostro inviato a Lugano (CH).

Dopo la sconfitta di Berna coi neocampioni svizzeri, il Lugano torna a Cornaredo, nel giorno della riapertura ai primi cento spettatori, per riprendere la propria corsa verso i posti che contano in classifica. La spuntano i bianconeri che, passati in vantaggio subito con Lavanchy, seppur messi sotto per larghi tratti sul piano del gioco, risolvono la contesa trovando anche il raddoppio nella ripresa con Ardaíz.

Inizio scoppiettante dei bianconeri che vanno in gol con Lavanchy dopo soli 2′. Abubakar viene pescato a sinistra da Bottani, entra in area, supera Stillhart, arriva a fondo campo e mette in mezzo all’indietro sui piedi del compagno il quale, tutto solo, batte a rete imparabilmente. Il tema tattico della partita non cambia: gli ospiti continuano a pressare alti, e i bianconeri ripartono con trame offensive rapide, talvolta vanificate dalle intelligenti letture degli avversari. Col passare dei minuti, gli svizzero orientali prendono le redini dell’incontro: i ticinesi, però, fanno un’efficace densità nella propria metà campo, rintuzzando gli attacchi degli ospiti, che non riescono ad arrivare alla conclusione verso la porta dei padroni di casa. Al 25′ gran numero di Bottani, che si libera sulla destra e mette al centro un bel pallone sul quale Abubakar, tutto solo, arriva con un attimo di ritardo. 1′ dopo, la prima conclusione degli ospiti da parte di Youan, fuori bersaglio. Il Lugano, quando gioca sulla fascia sinistra, crea le occasioni più interessanti: al 35′, per esempio, una bella azione impostata dall’attivissimo Abubakar viene chiusa da una secca conclusione di Lovrić, che viene parata da Zigi. Il San Gallo corre tantissimo, in questo finale di tempo: tuttavia, nei sedici metri avversari, manca sempre l’ultimo passaggio agli uomini di Zeidler, imprecisi anche quando tentano la conclusione da lontano.

Ripresa con Zeidler che cambia 3 uomini, chiudendo con Stergiou la fascia di destra troppo spesso violata nella prima frazione, e mantiene il baricentro dei suoi altissimo, schiacciando gli avversari nella loro metà campo. Al 51′ Adamu viene pescato in buona posizione in area, ma è in fuorigioco: Osigwe aveva però respinto. Al 58′ punizione dal limite per gli ospiti: Ruíz manda altissimo sopra l’asta. Al 62′ occasionissima per Görtler che, pescato a centro area, manda (seppur di poco) a lato. È il momento migliore per gli ospiti, che impediscono anche ai padroni di casa di ripartire: Youan scende sulla sinistra e cerca l’angolo opposto, ma manda fuori. Al 72′ il Lugano trova un insperato raddoppio: errore a centrocampo dei sangallesi, con pallone che viene rapinato da  Sabbatini, che pesca il nuovo entrato Ardaíz il quale, nonostante un non perfetto controllo di palla, riesce a toccare di precisione superando Zigi, per il 2-0 dei suoi. La sfida, di fatto, finisce qua, nonostante i generosi sforzi dei biancoverdi per provare a riaprire la contesa, con Muheim e : i 100 tifosi bianconeri possono così festeggiare la vittoria dei propri beniamini.

LUGANO-SAN GALLO  2-0  (1-0)

Lugano (3-1-4-2): Osigwe 6.5; Kecskés 6, Marić 6.5, Ziegler 6.5; Lavanchy 6.5, Custodio 6, Sabbatini 6.5 (82′ Gerndt sv), Lovrić 6.5 (73′ Guidotti 6), Guerrero 7 (82′ Facchinetti sv); Bottani 7.5 (75′ Čovilo 6), Abubakar 6.5 (64′ Ardaíz 6.5). A disp.: Soldini; Daprelà. All.: Jacobacci 6.5
San Gallo (4-3-3): Zigi 6.5; Lüchinger 5.5, Nuhu 5.5 (46′ Stergiou 6.5), Stillhart 5.5, Cabral 6; Görtler 6, Fazliji 5.5 (46′ Ruíz 6), Staubli 6 (74′ Duah 6); Babic 5 (46′ Muheim 6.5), Adamu 6.5, Youan 6.5 (74′ Guillemenot 6). A disp.: Watkowiak; Diarrassouba. All.: Zeidler 6
Arbitro: Schärer
Marcatori: 2′ Lavanchy (L), 72′ Ardaíz (L)
Note – Ammoniti: 22′ Marić, 52′ Sabbatini, 73′ Ardaíz, 76′ Lavanchy (L); 17′ Görtler, 53′ Lüchinger (SG)