Lugano, Jacobacci: “La fortuna si è ripresa ciò che ci aveva regalato sabato sera”

Dal nostro inviato a Lugano (CH)

Incontriamo Maurizio Jacobacci nella sala stampa di Cornaredo, al termine della sfortunata partita con il Lucerna, valida per i quarti di finale di Coppa svizzera. Il mister ha, per prima cosa, dato la propria interpretazione della sfida con i confederati.

“Sul primo gol il vento ha fatto tanto, e sul secondo ci siamo forse fatti un po’ sorprendere: sapevamo che il loro portiere è bravo sui rinvii. Nella prima frazione comunque avevamo fatto molto bene noi, ma abbiamo segnato solo una gol. Loro hanno creato la prima occasione solo al 77′, un minuto prima di un gol che, avete visto tutti, è stato molto casuale. Noi abbiamo preso un palo a fine primo tempo supplementare e, dopo il gol, abbiamo avuto una grande occasione sventata dal portiere, e il rigore sbagliato. Resta l’amaro in bocca per le occasioni fallite, e il dispiacere per i ragazzi, che avrebbero meritato di passare il turno.”

Capitan Sabbatini ha dichiarato: “La Coppa ha dinamiche strane. Andiamo comunque a Berna per fare risultato. Abbiamo perso qualche metro nella ripresa perché non potevano pressare tutto l’incontro. Le occasioni ci sono state, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzarle. Mi ha ricordato una sconfitta analoga col GCZ qualche anno fa ai calci di rigore: certo, ci fa male, ma non possiamo recriminare nulla. Abbiamo dato tutto quello che avevamo. E, comunque, complimenti a loro, perché hanno fatto una grande prova, soprattutto il portiere.”

L’uscita di Bottani è stato sicuramente un fatto negativo per i bianconeri: “Bottani ha lamentato un piccolo risentimento, e abbiamo preferito non rischiarlo nel secondo tempo, anche se per noi è un giocatore importante. Abubakar e Gerndt hanno dimostrato di avere una buona intesa, cercando di far salire la squadra.” 

“Il Lucerna è una bella squadra, con la quale mi confronto volentieri. La sconfitta in campionato è stata dovuta a degli episodi: anche oggi abbiamo fatto bene, non meritavamo di perdere in campionato, non meritavamo oggi. Loro hanno fatto una partita molto più chiusa del solito, e stasera avrei voluto arrivare ai rigori: il pareggio alla fine ci avrebbe messo in una situazione favorevole dal punto di vista del morale.”

Abbiamo poi chiesto al mister un giudizio su Abubakar che, a nostro parere, ha giocato un’ottima partita e, soprattutto, ha dimostrato una grande prestanza fisica, visto che ha corso 120 minuti“Vero, ha fatto bene, ha dato profondità alla squadra. Però ha fatto molto bene anche Gerndt che lo affiancava e, in generale, tutti quanti, anche i subentrati che hanno dato il loro contributo. Peccato, appunto, per il risultato: stasera abbiamo restituito alla fortuna ciò che ci aveva regalato sabato sera.”