Slittino, Coppa del Mondo – Italia, chiusura col podio

Sulla spettacolare pista naturale – appositamente ghiacciata per l’occasione – di Sankt Moritz (Svizzera) (riproposta in Coppa dopo 9 anni), si è svolta nel fine settimana la 9/a e ultima tappa della Coppa del Mondo di slittino 2020/2021. Una tappa che ha visto l’Italia portarsi a casa l’ottavo podio di questa edizione della rassegna internazionale.

Un podio conquistato da Ludwig Rieder e Patrick Rastner. Gli azzurri si sono piazzati terzi dietro i vincitori, i sorprendenti lettoni Bolz e Plume (al primo successo in Coppa) e i secondi, gli altri lettoni, i fratelli Sics, in quello che è stato un fine settimana da urlo per i baltici. Un terzo posto che sa anche di rammarico, considerato l’errore che gli italiani hanno commesso all’ultima curva della pista, la De Portago. Rieder e Rastner confermano così l’ottimo momento di forma, culminato due settimane fa nel successo in Coppa a Igls. Buona la prova anche degli altri equipaggi azzurri, con Nagler/Mallaier quinti e Rieder/Kainzwalder settimi. La Coppa del Mondo era già stata vinta datli austriaci Steu/Koller, che chiudono a 942 punti. Rieder/Rastner i migliori azzurri, quinti con 707 punti. Poi, Rieder/Kainzwalder settimi con 541 punti e Nagler/Mallaier noni con 483 punti.

Negli uomini, primo successo in carriera per l’austriaco Nico Gleischer, che ha preceduto i tedeschi Max Langenhan e il trionfatore di questa Coppa del Mondo Felix Loch. Lontanissimi e mai competitivi gli italiani, con Kevin Fischnaller 13/o e Dominik Fischnaller 15/o. In classifica di Coppa, Loch primo con 1095 punti, Dominik Fischnaller quinto con 623 punti, Kevin Fischnaller settimo con 566 punti.

Singolare, infine, la gara femminile. Entrambe le discese si sono svolte sotto una copiosa nevicata che ha conseguentemente penalizzato chi scendeva per prima. Classifica insolita, con la gara vinta dalla lettone Elina Leva Vitola (anche lei alla prima vittoria in carriera) davanti alla tedesca Julia Taubitz e alla svizzera Natalie Maag. Una piazza d’onore che non basta alla Taubitz, poiché la Coppa del Mondo va a Natalie Geisenberger. La fuoriclasse di Monaco di Baviera conquista la sua ottava sfera di cristallo della sua carriera grazie al tredicesimo posto, che le ha consentito di precedere la Taubitz di 18 punti, 995 contro 976. Italia dai due volti. Col sorriso Marion Oberhofer e Verena Hofer, che centrano la top 10 con l’ottavo e il decimo posto. Col broncio Andrea Vötter, 17/a e staccatissima dalle migliori. L’altoatesina è comunque di gran lunga la migliore delle italiane in Coppa, 8/a con 458 punti, con Verena Hofer 14/a con 281 punti, Nina Zöggeler 21/a con 193 punti, Marion Oberhofer 24/a con 165 punti.

A causa del protrarsi della nevicata, non si è disputata la prova a squadre. Coppa del Mondo alla Germania con 415 punti, con l’Italia quinta a 275 punti.