Manchester United, one man show: Bruno Fernandes guida la rinascita

Nella Premier League tanto scombussolata dai casi di Covid con molte partite rinviate spicca il Manchester United, appaiato in testa insieme al Liverpool con però una gara in meno. I Red Devils dopo stagioni tribolate sembrano aver trovato il bandolo della matassa e si sono aggrappati a Bruno Fernandes, il vero giocatore che fa la differenza.

Il portoghese è alla corte di Solskjaer da un anno essendo arrivato dallo Sporting Lisbona nella scorsa sessione di mercato invernale per una cifra pari a 55 milioni di euro. In molti pensavano al solito investimento folle di un club inglese, sempre disposto a spendere quattrini a destra e a manca senza una vera gestione oculata delle finanze.

Mai soldi furono spesi meglio: probabilmente nella storia del Manchester United soltanto un certo Eric Cantona ha avuto un impatto simile a quello del portoghese. Bruno Fernandes ha letteralmente esaltato il rendimento trasformando una squadra non eccezionale in una in grado di competere con potenze del calibro di Liverpool e Manchester City. Il francese poi vinse il titolo con Sir Alex Ferguson, per l’ex di Udinese e Sampdoria sarà il tempo a dare le sue sentenze.

Era da tre anni che la sponda rossa di Manchester non viveva un periodo simile in Premier: bisogna risalire ai tempi di Mourinho infatti per un primato in classifica che durò ben sette giornate prima del definitivo allungo e dominio dei cugini del City. In realtà il Manchester United anche nella passata stagione è stato in vetta, ma soltanto grazie alla vittoria nella prima giornata poi seguita da una sconfitta che ha fatto fin da subito eclissare il buon momento.

Bruno Fernandes, che è passato anche da Sampdoria e Udinese, è il vero pilastro della squadra: da quando è arrivato, il Manchester United ha totalizzato più punti del Liverpool campione d’Inghilterra e nelle 24 presenze di questa stagione ha messo a referto 15 gol e 9 assist. Praticamente in due reti su tre della squadra c’è il suo zampino.

Un altro portoghese sta facendo innamorare i diavoli rossi: dopo Cristiano Ronaldo, ecco Bruno Fernandes. La nuova stella ha compiuto il suo percorso di crescita e vuole finalmente portarsi casa quel campionato che in carriera non è mai riuscito a vincere, nemmeno in patria. Sarà la volta della Premier?