NFL – Tutto pronto per l’inizio dei Playoff

Per la prima volta nella storia saranno quattordici le squadre a giocare i Playoff NFL. Da quest’anno infatti due squadre in più hanno avuto accesso alla strada verso il Super Bowl, fatto che da un lato ha reso più appassionanti le ultime giornate di stagione regolare ma che dall’altro ha portato per la prima volta ai Playoff due squadre con record non positivo (Washington 7-9, Chicago 8-8).

Forse un modo per equilibrare un po’ le cose potrebbe essere quello di far giocare in casa le squadre col record migliore. Già il fatto di poter fare i Playoff con un record negativo infatti è un premio. Concluse le riflessioni regolamentari, è il momento di andare a vedere da vicino le sfide che ci attendono per il fine settimana delle Wild Card. Ricordiamo che le due squadre col miglior record (Kansas City Chiefs nella AFC e Green Bay Packers nella NFC) esordiranno invece nel Divisional Round.

SABATO

AFC: Buffalo Bills (13-3)-Indianapolis Colts (11-5)

I Bills sono stati protagonisti della loro miglior stagione e da molti anni a questa parte. Secondo record di tutta la NFC con 13 vittorie e solo 3 sconfitte, sicuro avrebbero meritato di saltare la partita di Wild Card, cosa che sarebbe successa col vecchio regolamento. Guidati dal duo Allen-Diggs, capace di mettere a ferro e fuoco le difese avversarie, la squadra di McDermott si troverà di fronte gli Indianapolis Colts. Colts che sicuramente non saranno vittima sacrificale: buona stagione infatti la loro, chiusa con 11 vittorie e 5 sconfitte al secondo posto della AFC dietro ai Tennessee Titans. La chiave della partita per Indianapolis sarà sfruttare più possibile il gioco di corsa per lasciare fuori dal campo Allen. Non sarà facile visto il gioco dei Colts con Rivers, ma altrimenti sarà dura arginare l’attacco di Buffalo.

NFC: Seattle Seahawks (12-4)-Los Angeles Rams (10-6)

Una delle due sfide tra squadre della stessa Division (in questo caso la NFC West). Una vittoria a testa in stagione regolare, la prima per i Rams, la seconda e più recente per i Seahawks. Per Los Angeles il grande punto interrogativo è: riuscirà a recuperare a tempo record dall’infortunio Goff? In caso di risposta negativa infatti le chance dei Rams subirebbero una drastica discesa. Molto dipenderà infatti dalla capacità delle forti difese di leggere rapidamente gli attacchi e senza Goff Seattle avrebbe un grande vantaggio. Favori dei pronsitici quindi per i padroni di casa; da valutare però lo stato di forma di Wilson, apparso non in grande spolvero nell’ultimo mese.

NFC: Washington Redskins (7-9)-Tampa Bay Buccaneers (11-5)

Sulla carta la sfida meno equilibrata insieme a New Orleans-Chicago. La difesa di Washington ha fatto molto bene sopratutto in casa concedendo pochissimi punti in media agli avversari, ma la pressione su Brady dovrà essere costante per tutta la partita, perché al fenomenale quarterback possono bastare un paio di giocate per risolvere la questione, visto anche il parco ricevitori a disposizione. Oltre a Brady, autore di 43 touchdown pass a 43 anni, impossibile non menzionare Evans: unico giocatore nella storia della NFL a raggiungere 1000 yard ricevute per sette anni consecutivi. Nelle ultime settimane bene anche Godwin e Brown. I Bucs comunque dovranno stare attenti alla linea difensiva di Washington, con un Young apparso carico a molla (forse anche troppo viste le dichiarazioni dopo la partita contro Philadelphia in cui si incita dicendo di aspettare Brady). A fare molta più fatica potrebbe essere invece l’attacco di Washington: Smith infatti potrebbe non riuscire a giocare tutta la partita e i quarterback dovrebbero nel caso alternarsi; Rivera ha comunque già detto che questo non sarà un problema. La chiave della partita sarà il primo tempo: se Tampa Bay riuscirà a prendere un buon vantaggio, per Washington sarà molto difficile recuperare.

DOMENICA

AFC: Tennessee Titans (11-5)-Baltimore Ravens (11-5)

Sicuramente una delle partite più equilibrate del lotto. Stesso record per Tennessee e Baltimore, con Jackson che potrà sfruttare le falle difensive dei Titans, viste anche nell’ultima sfida contro Houston, per mettere a segno punti. Anche la difesa dei Ravens però dovrà migliorare molto a livello di tackle se vorrà fermare le corse di Henry, diventato l’ottavo running back della storia a superare le 2000 yard corse in una stagione.

NFC: New Orleans Saints (12-4)-Chicago Bears (8-8)

Difficile che i Saints, in missione per contro di un Brees all’ultimo ballo, possano lasciarsi sorprendere dai Bears. Da valutare la presenza o no di Kamara a seconda dell’esito del test Covid. Con il running back per Chicago sarà veramente durissima. Stagione altalenante quella dei Bears, partita 5-1 prima di perdere sei partite di fila e arrivare ai Playoff grazie alla sconfitta di Arizona nell’ultima giornata. Pronostico quindi tutto per New Orleans, che dovrà comunque stare attenta a non distrarsi.

AFC: Pittsburgh Steelers (12-4)-Cleveland Browns (11-5)

Una delle sfide più affascinanti di queste Wild Card quella tra due protagoniste di una AFC North capace quest’anno di portare ben tre squadre ai Playoff. Cleveland non raggiungeva i Playoff dal 2002, la più lunga striscia negativa di tutta la NFL. La vittoria nell’ultima giornata proprio contro Pittsburgh non fa testo viste le tante assenze nei gialoneri. I Browns non potranno avere l’Head Coach Stefanski in panchina causa Covid, ma arriveranno sicuramente molto carichi all’appuntamento. Steelers favoriti vista l’enorme mole in più d’esperienza e anche per la qualità dei ricevitori a disposizione di Roethlisberger. Mayfield poi potrebbe faticare contro la difesa di Pittsburgh, anche se la squadra di Tomlin non potrà ripetere gli errori visti nelle partite perse nell’ultimo mese