RSL svizzera11/a – Prime sconfitte della stagione per Lugano e Young Boys

Nella Raiffeisen Super League svizzera, si fermano le imbattibilità delle prime due. Nella giornata delle vittorie in trasferta (5 su 5!), bernesi e ticinesi subiscono il sacco delle proprie fortezze, per mano rispettivamente di Servette e Zurigo. Si fanno così sotto Basilea e San Gallo, oltre allo stesso Zurigo, che si conferma tra le compagini più in forma del momento.

A Cornaredo, i tigurini sono riusciti ad avere ragione di Lugano che, come sappiamo, ha dovuto fare a meno di diversi giocatori a causa del Coronavirus. L’undici di Jacobacci ha fatto una partita di contenimentoche ha funzionato, soprattutto nella prima frazione. I ticinesi, però, sono capitolati nella ripresa, puniti da Kramer. I bianconeri, con qualche difficoltà a concretizzare nei sedici metri avversari, nonostante l’ingresso di Bottani, partito dalla panchina, hanno così dovuto alzare bandiera bianca.

Il Servette è stato l’altro protagonista delle giornata, avendo superato a Berna lo Young Boys. Il tecnico dei Grénat Geiger ha centrato in pieno la disposizione in campo dei suoi, spuntando le unghie ai campioni in carica. Due acuti di Schalk (al 22′ e al 65′) hanno poi permesso agli ospiti di portare a casa l’intera posta. I gialloneri hanno accorciato e distanze con Mambimbi all’84’.

Anche il San Gallo di Zeidler, che già aveva portato a casa l’intera posta nel recupero di mercoledì contro lo Zurigo, ha recuperato punti sui battistrada, imponendosi a Losanna, seppure di misura (gol di Ruíz al 61′).

Negli anticipi del sabato, colpo in trasferta del Lucerna di Celestini, che si è imposto al Tourbillon di Sion. La sfida, iniziata in ritardo per la necessità di sgomberare dal campo la neve, si è animata nella ripresa, che ha visto i padroni di casa passare in vantaggio per primi (Bamert al 53′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo). I confederati, tuttavia, hanno saputo reagire con efficacia, prima pareggiando con Sorgic al 72′ e, più tardi, passando in vantaggio definitivamente grazie a un gran conclusione da fuori di Tasar, a 6′ dal termine.

Il Basilea, forte anche del fatto di avere disputato tutte le partite, si è invece portato al secondo posto in classifica. I renani, nell’altro anticipo di sabato, si sono imposti nel Principato sul Vaduz. Succede tutto nella ripresa, con i ragazzi di Sforza che passano in vantaggio grazie a Pululu (55′), abile anche a servire l’assist a Marchand al 62′, per la rete che ha consentito ai renani di mettere in cassaforte i 3 punti.

RSL svizzera 10/a giornata – Risultati finali

Sabato 12 dicembre

Sion-Lucerna  1-2  (0-0) 
Vaduz-Basilea  1-0  (0-0) 

Domenica 13 dicembre

Lugano-Zurigo  0-1  (0-0)
Losanna-San Gallo  0-1  (0-0)
Young Boys-Servette  1-2  (0-1)

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2020/21 – Young Boys, San Gallo, Sion e Vaduz una partita in meno – Lugano 2 partite in meno

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +7 21 | 6 Servette -2 14
2 Basilea +5 19 | 7 Lucerna -1 12
3 San Gallo +2 18 | 8 Losanna -2 12
4 Zurigo +4 17 | 9 Sion -7 7
5 Lugano +3 16 | 10 Vaduz -9 6

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con il Vaduz (2/a di Challenge League), retrocessa in Challenge League.