Fantacalcio Serie A 2020/21: alla scoperta di… Maxime Busi

Nome: Maxime Busi
Nazionalità: Belgio
Età: 21
Altezza: 182 cm
Nazionale: sì (Under 21)
Piede: destro
Ruolo principale: terzino destro
Eventuali altri ruoli: centrocampista esterno destro
Valutazione calciomercato: 2,5 milioni
Perché acquistarlo: potrebbe conquistare subito un posto da titolare
Perché non acquistarlo: poca esperienza / impatto con la Serie A
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): **

LE CARATTERISTICHE – Via Darmian, dentro Maxime Busi, ventunenne belga che il Parma ha prelevato a titolo definitivo dallo Charleroi. Si tratta di un giocatore di fascia destra, che può giocare terzino in una difesa a quattro o centrocampista esterno in caso di cambio modulo. Dotato di grande corsa e rapidità, è in grado di giocare a tutta fascia e arrivare al cross per i compagni. In patria da alcuni è stato paragonato al connazionale Meunier, ha discrete doti anche a livello tecnico, ma è parecchio giovane e dovrà superare l’esame Serie A.

LA CARRIERA – Busi cresce calcisticamente prima nelle giovanili del Sint-Truiden, poi in quelle dello Charleroi, club belga col quale fa il proprio esordio tra i professionisti nel 2018. In due anni totalizza, fra coppa, campionato e qualificazioni in EL, 43 presenze con un assist. Conta 4 presenze nell’Under 21 belga (con un assist realizzato nella gara vinta contro la Moldavia). Ora per lui si apre una pagina nuova della propria carriera: a Parma potrà ritagliarsi uno spazio importante e dimostrare tutte le sua qualità.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Dopo la partenza di Darmian, i terzini destri nella rosa ducale sono tre: Iacoponi, che può essere adattato anche a difensore centrale, Laurini e, appunto, Busi. La sensazione è che il giovane belga possa conquistare un posto da titolare, magari a campionato in corso. Non ha grandi numeri al momento, ma va detto che la sua carriera è praticamente appena cominciata. Se volete tentare una scommessa in difesa, il suo profilo è interessante, anche perché siamo certi che riuscireste ad accaparrarvelo a fronte di una spesa contenuta.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.