Buon Compleanno Italia ’90 – Germania Ovest e Inghilterra rispettano il pronostico: è semifinale!

GERMANIA-CECOSLOVACCHIA  1-0 (1-0)

Stadio San Siro, si gioca Germania Ovest-Cecoslovacchia. I favoriti sono, naturalmente, i tedeschi. Ma i boemi, guidati dall’ariete Skuhravý, vogliono provare a giocare un tiro mancino agli uomini di Beckenbauer. Il primo sussulto lo regala Bilek, la cui punizione viene deviata oltre la traversa dall’attento Illgner. Ma è un fuoco di paglia. Probabilmente a causa del timore riverenziale e dell’emozione di giocarsi un traguardo così prestigioso, la Cecoslovacchia si blocca. Non riesce a giocare come sa e lascia via libera alla Germania. Così i tedeschi, da vecchie volpi quali sono, approfittano della situazione. Dopo una buona occasione fallita da Buchwald, trovano il gol del vantaggio su rigore. Klinsmann viene atterrato e l’arbitro non può che decretare la massima punizione: Matthaüs è glaciale dal dischetto e regala l’1-0 ai suoi.

La Germania continua a macinare gioco ma non raddoppia. I boemi provano a resistere con tenacia, pur non essendo in gran giornata. Grazie a due salvataggi sulla linea, uno sul finire del primo tempo e l’altro all’inizio della ripresa, la porta di Stejskal rimane al sicuro. Ma l’espulsione di Moravcik per somma di ammonizioni fa calare il sipario sulla partita: i tedeschi controllano, a volte anche con troppa sufficienza, ma portano a casa il risultato e il raggiungimento delle semifinali.

TABELLINO:

Germania Ovest (4-1-2-1-2): Illgner; Berthold, Kohler, Augenthaler, Brehme; Buchwald; Littbarski, Matthäus; Bein (83′ Möller); Klinsmann, Riedle. All. Beckenbauer
Cecoslovaccia (3-5-2): Stejskal; Nemecek, Kocian, Straka; Hasek, Kubik (79′ Griga), Moravcik, Chovanec, Bilek (67′ Nemecek); Knoflicek, Skuhravy. All. Venglos.
Arbitro: Kohl (Austria)
Marcatori: 25′ rig. Matthäus
Note – Ammoniti: Klinsmann (G); Moravcik, Bilek, Straka, Knoflicek (C)
Espulso: 70′ Moravcik (C) per somma di ammonizioni

 

INGHILTERRA-CAMERUN  3-2 d.t.s. (2-2)

Molto animata la partita tra Inghilterra e Camerun. E non poteva essere altrimenti, vista la vivacità degli africani mostrata fin dalla prima partita del Mondiale. A Napoli gli inglesi sanno di avere molto da perdere, contro una formazione che ha sorpreso tutti, nessuno escluso. L’avvio è tutto di marca camerunense e Shilton deve superarsi per respingere la conclusione di Omam-Biyik. Dopo 25′, però, la partita si sblocca: azione ragionata dell’Inghilterra, Pearce va sul fondo e crossa in mezzo dove c’è Platt, il giustiziere del Belgio, a trafiggere N’Kono. Il Camerun non ci sta, abbozza una reazione che però non porta grossi grattacapi per gli inglesi.

Il secondo tempo diventa scoppiettante dopo quindici minuti: palla in profondità per Milla, subentrato dopo la pausa, intervento da tergo di Gascoigne e calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Kundé che, di piatto, trova il sette alla sinistra di Shilton. Il pareggio mette le ali ai Leoni Indomabili, che dopo appena tre minuti si portano in vantaggio. Stavolta Milla si traveste da assistman e consegna un pallone d’oro a Ekéké, che supera Shilton in uscita con un destro morbido e liftato. L’Inghilterra è spaesata e rischia di prendere il 3-1, ma il 40enne portiere – e capitano inglese – è attento su Omam-Biyik. Gol sbagliato, gol subito: il 2-2 porta la firma di Lineker, che realizza con freddezza su calcio di rigore.

Si va all’extra time. Il Camerun spinge, Shilton è ancora una volta insuperabile, anche se con affanno. E al tramonto del primo tempo supplementare, arriva la beffa per gli africani. Ancora Lineker scatta sul filo del fuorigioco, si invola verso la porta ma viene atterrato da N’Kono. È lo stesso attaccante a realizzare, con un destro potente, il 3-2 che proietta avanti l’Inghilterra. In semifinale ci sarà il grande classico Germania-Inghilterra.

TABELLINO:

Inghilterra (5-3-2): Shilton; Parker, Wright, Butcher (73′ Steven), Walker, Pearce; Gascoigne, Barnes (46′ Beardsley), Waddle; Platt, Lineker. All. Robson.
Camerun (4-5-1): N’Kono; Massing, Ebwellé, Kundé, Tataw; Libiih, M’Fédé (62′ Ekéké), Pagal, Mabdean (46′ Milla), Makanaky; Omam-Biyik. All. Nepomnyashchy
Arbitro: Codesal (Messico)
Marcatori: 25′ Platt (I), 62′ rig. Kundé (C), 65′ Ekéké (C), 82′ rig. Lineker (I), 90’+15 rig. Lineker (I)
Note – Ammoniti: Pearce (I); Massing, N’Kono, Milla (C)

 

 

Condividi
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.