Allsvenskan 2/a – Grandina sull’AIK, vola il Norrköping, affonda l’Helsingborg

Secondo turno, questa volta infrasettimanale, per l’Allsvenskan che, partita in ritardo, dovrà ora correre, da qui a fine stagione. Tanti gol, emozioni e qualche sorpresa per un torneo che, sicuramente, ne regalerà parecchie, soprattutto in queste prime giornate di rodaggio.

Spiccano, negli anticipi di mercoledì, le vittorie del Norrköping e quella dell’Örebro, entrambe in trasferta, ai danni, rispettivamente, dell’AIK e dei campioni in carica del Djurgården, che pure venivano da due affermazioni convincenti, nel passato fine settimana. Alla Friends Arena, Simon Thern ha aperto le danze per i suoi con una conclusione 1-0 dalla distanza dopo soli 5′.

Il raddoppio dei Peking è arrivato grazie a Castegren, 4′ più tardi. Ma non è finita: le reti di Lauritsen (29′) e Gerson su rigore, 3′ più tardi, hanno mandato gli Gnaget negli spogliatoi dopo i primi 45′ con 4 gol al passivo. Dell’inossidabile Goitom, nella ripresa, il gol della bandiera. La vittoria, considerati i risultati degli altri, lancia così Nyman e soci in testa alla classifica, unica compagine a punteggio pieno.

Alla Tele2Arena, gli Järnkaninerna erano invece partiti bene, andando a segno con Kujović al 35′, con un bel colpo di testa. Doccia fredda per i campioni di Svezia 4′ più tardi, con Besara che trova la rete, grazie a un suggerimento di Wright. Poi, il tonfo, a 1′ dalla fine, con Robin Book che regala ai bianconeri i primi tre punti della stagione. Pareggio, infine, per i Bajen, raggiunti in trasferta dall’Elfsborg a 6′ dal termine.

La giornata di ieri ha visto la vittoria in trasferta, seppure negli ultimi minuti, del Göteborg sulla neopromossa Varbergs, e del Sirius sul terreno dell’Östersunds. Ma la notizia è un nuovo rovescio (con 4 reti subite) dell’Helsingborg, crollato sul campo dell’Kalmar, dopo la sconfitta casalinga del passato fine settimana. I rossoblù si trovano ora al palo, in fondo alla graduatoria, con ben 7 reti al passivo. Dalle parti dell’Olympia, alla sempre grave emergenza economica si affianca così una crisi di risultati che potrebbe diventare mortale, se non verrà subito invertita la rotta.

Abbastanza clamoroso, perlomeno per le circostanze nelle quali si è verificato, il mezzo passo falso del Malmö sul campo dell’Häcken. L’undici di Tomasson, passato in vantaggio nella prima frazione grazie a un delizioso regalo di Faltsetas, autore di un retropassaggio scellerato, che si è trasformato in un assist per Molins, si è fatto raggiungere dagli avversari, in pieno recupero. A mettere a segno il gol del pareggio il centrale di difesa finlandese Toivio, lasciato tutto solo a pochi metri dalla porta, nei pressi del secondo palo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Rispetto alla partita di domenica scorsa, abbiamo visto un po’ più di grinta da parte dei 22 in campo, con contrasti più decisi. La condizione atletica lascia ancora un po’ a desiderare: ma si può sperare che, con il passare delle settimane, cresca, alzando il livello complessivo. Certo, giocare le partite così ravvicinate non aiuta, dal punto di vista tattico. Per ora, il torneo sembra essere caratterizzato da un certo equilibrio ma, ovviamente, per i primi bilanci, bisognerà aspettare ancora qualche settimana.

Fissate, invece, come vi avevamo preannunciato via Twitter, le date degli ultimi turni della Svenska Cupen, che regaleranno alla squadra vincitrice un posto per i preliminari di Europa League. I quarti di finale verranno giocati, in partita unica, il 25 giugno, con semifinali (stessa formula) il 9 luglio e finale il 30.

Allsvenskan 2020 2/a giornata – risultati

Mercoledì 17 giugno

Djurgården-Örebro  1-2  (1-1)
Elfsborg-Hammarby  2-2  (1-0)
AIK-Norrköping  1-4  (0-4)

Giovedì 18 giugno

Häcken-Malmö  1-1  (0-1) 
Varbergs-Göteborg  1-2  (1-1)
Östersunds-Sirius  0-2  (0-0)
Kalmar-Helsingborg  4-0  (2-0)
Mjallby-Falkenbergs  0-1  (0-1)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2020  – 2/a giornata 

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Norrköping 6/2 6 | 9 Sirius 2/2 3
2 Hammarby 4/2 4 | 10 Göteborg 2/2 3
3 Malmö 3/1 4 | 11 AIK 3/4 3
4 Elfsborg 3/2 4 | 12 Örebro 2/3 3
5 Falkenbergs 2/1 4 | 13 Häcken 2/2 2
6 Kalmar 5/2 3 | 14 Mjallby 0/3 0
7 Verbergs 4/2 3 | 15 Östersunds 0/4 0
8 Djurgården 3/2 3 | 16 Helsingborg 0/7 0

Legenda: qualificata ai preliminari di CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.