La FIGC ha ufficializzato la conclusione della stagione di calcio femminile

La FIGC, con il comunicato 225/A che recepisce la decisione del Consiglio Federale dello scorso 8 giugno, ha ufficializzato la conclusione definitiva della Serie A TimVision, della Serie B Femminile e della Coppa Italia TimVision Femminile 2019-2020, dopo che in precedenza era stato già dichiarato concluso il campionato Primavera. I provvedimenti relativi agli esiti delle competizioni organizzate dalla Divisione Calcio Femminile per la stagione sportiva 2019-2020 sono rinviati a una successiva delibera del Consiglio Federale, che nella prossima riunione tratterà in maniera approfondita anche le questioni riguardanti il calcio femminile, a cominciare dall’organizzazione dei campionati 2020-2021.

Questa decisione arriva dopo la pubblicazione, da parte della Divisione Calcio Femminile, del protocollo attuativo per la ripresa degli allenamenti delle squadre di Serie A TIMVISION, protocollo giunto dopo la pubblicazione delle linee guida sulle modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport di squadra, contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 17 maggio: la Commissione Medico-Scientifica Federale ha voluto fornire le massime garanzie possibili per tutelare la salute delle calciatrici e di tutti gli addetti ai lavori in caso di ripresa degli allenamenti collettivi, rappresentando anche una fonte di informazione/formazione al fine di ridurre per quanto possibile il rischio di contagio e trasmissione del COVID-19.

Queste le dichiarazioni a riguardo della presidente della DCF Ludovica Mantovani: “Siamo già proiettati verso la prossima stagione, nel corso del Consiglio Federale, oltre alle classifiche, verranno ufficializzati i criteri di ammissione alla Serie A TimVision, alla Serie B e le date di inizio delle competizioni. Il presidente Gravina ha infatti già messo all’ordine del giorno un’ampia discussione sul calcio femminile con la ferma intenzione di proseguire, attraverso ulteriori importanti provvedimenti, il percorso di crescita avviato in questi anni”.

 

 

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.