RSL svizzera 23/a – Pareggiano tutte: nulla di fatto in testa e in coda alla classifica

Giornata di scontro al vertice, nella Raiffeisen Super League svizzera. Il massimo campionato elvetico di calcio vedeva infatti in programma, ieri, lo scontro diretto tra il sorprendente San Gallo e i campioni in carica dello Young Boys. Ma non è finita qui: il Basilea al terzo posto, reduce dalla bella affermazione in Europa League a Cipro, ha infatti ricevuto, in contemporanea al St Jacob-Park, la visita dell’ambizioso Servette, in quarta posizione e staccato di sole tre lunghezze in graduatoria.

A San Gallo, la capolista, contrapposta ai campioni in carica, ha dato vita a una sfida al cardiopalma, conclusasi all’ultimo secondo, e preceduta da una stupenda coreografia. I padroni di casa e lo Young Boys hanno infatti chiuso lo scontro diretto con un clamoroso 3-3, con i Brodisti che hanno più di un rimpianto. Andati in vantaggio dopo soli 10′ con Fazliji, i biancoverdi sono però stati sorpassati dagli avversari con uno-due che avrebbe tramortito chiunque. Protagonista assoluto del sorpasso è stato Ngamaleu, il quale ha prima servito un assist a Nsame (44′) per il pari, e poi ha realizzato in prima persona la rete dell’1-2.

Per i ragazzi di Zeidler una punizione troippo severa, dopo una prima frazione dove avevano fatto vedere le cose migliori. Ma la capolista, nella ripresa, non si è lasciata abbattere, ribaltando il risultato tra il 73′ (autorete di Lefort) e il 91′(punto di Görtler). Quando tutto sembrava finito, i campioni in carica hanno però trovato il pareggio nell’interminabile recupero (99′!) grazie a un rigore trasformato da Hoarau.

Tuttavia, l’episodio è da raccontare. Il primo tentativo del francese è infatti andato a vuoto, ma l’arbitro ha ordinato la ripetizione, per un’infrazione commessa dal portiere del San Gallo (un passo in avanti). Al secondo tentativo, il cannoniere dei bernesi ha insaccato, chiudendo così la sfida sul pareggio, che lascia così le due compagini appaiate in testa.

Nell’altro scontro al vertice, il Servette, che aveva chiuso la prima frazione sotto di due gol (Stocker al 7′ e Frei al 19′)  ha infatti rimontato, nella ripresa, i renani. Ad andare in gol per i Grénat sono stati Imeri (rigore al 75′) e Stevanović all’87’, lasciando così tutto invariato in graduatoria.

I due anticipi della 23a giornata di Super League hanno visto pareggiare Thun e Neuchâtel Xamax, in lotta per non retrocedere. I bernesi hanno costretto al pareggio il Lucerna di Celestini, che veniva da quattro affermazioni consecutive. Subito in vantaggio con Margiotta al 4′, i confederati si sono fatti raggiungere dopo 5′ da Munsy.

Anche lo Xamax, ospite dello Zurigo al Letzigrund, è passato in vantaggio per primo (gol di Oss al 6′). I tigurini hanno però pareggiato 20′ più tardi con Kramer, senza però riuscire a prevalere nel prosieguo dell’incontro.

RSL svizzera 23/a giornata – Risultati finali

Sabato 22 febbraio

Thun-Lucerna  1-1  (1-1)
Zurigo-Xamax  1-1  (1-1)

Domenica 23 febbraio

Basilea-Servette  2-2  (2-0) 
Lugano-Sion  0-0  
San Gallo-Young Boys 3-3  (1-2) 

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2019/20 – 23/a giornata 

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 San Gallo +20 45 | 6 Lucerna -5 31
2 Young Boys +15 45 | 7 Lugano -3 26
3 Basilea +24 40 | 8 Sion -13 23
4 Servette +15 37 | 9 Xamax -13 19
5 Zurigo -17 32 | 10 Thun -23 19

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League.

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.