Lugano, Jacobacci: “Una vittoria del cuore”

Dal nostro inviato a Lugano (CH)

Incontriamo Maurizio Jacobacci nella nuova sala stampa di Cornaredo, al termine della vittoriosa sfida contro lo Young Boys. Ha parlato per primo Gerardo Seoane, tecnico dello Young Boys, che ha fatto i complimenti al Lugano. Ecco le principali dichiarazioni del tecnico bianconero: “Ringrazio per i complimenti. Sapevamo che era una partita difficile: dovevamo cercare delle cose importanti come l’agonismo, la voglia. Oggi abbiamo vinto, ed è importante perché ci dà ossigeno. Peccato aver subito quel gol, che viene da un nostro errore dovuto a deconcentrazione. Bravo Baumann a salvare il risultato alla fine, e bravo Gerndt che, pur non essendo al massimo, ha stretto i denti e trovato un grande gol.”

“I ragazzi hanno fatto bene in una partita difficile, visto che avevamo tante assenze. Holender ha fatto una gran partita, come Lovric e Aratore: hanno lottato a tutto campo, attaccato e coperto, e oggi serviva compattezza. Era una sfida da vincere dando l’anima, e tutto è andato bene.”

“Per quanto riguarda la punta, stiamo valutando in queste ore: entro domani avremo l’attaccante. Il mio profilo ideale è un giocatore che sappia far bene in area, che la butti dentro, che sia un riferimento per quelli che gli giocano accanto. Non ho bisogno di un elemento troppo tecnico: quelli li abbiamo, e invece ci serve uno che la butti dentro. Anche se non sa palleggiare, non è un problema.”

  

 

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.